23 marzo 2019
Aggiornato 17:30
Il caso

«Passeggiate anti-spacciatori», la trovata dei residenti del quartiere Aurora

E' stata istituita una chat in cui viene fissato il luogo e l'orario di ritrovo e chiunque può decidere di partecipare senza vincoli. Così i residenti cercano di riappropriarsi delle zone dove poco tempo fa è stato aggredito il consigliere comunale del M5S Alberto Airola
Spacciatori
Spacciatori Diario di Torino

TORINO - I residenti del quartiere Aurora non ci stanno a vedere la zona dove vivono cadere, giorno dopo giorno, sempre più nelle mani degli spacciatori e perciò hanno deciso di passare all'azione. Nascono così delle passeggiate serali, delle sorte di "ronde" per usare un termine più forte, per contrastare autonomamente i fenomeni di delinquenza che insistono nella zona. Sono circa 80 i cittadini che hanno preso parte, domenica all'iniziativa. Scende a 35 il numero dei partecipanti alla "passeggiata" della domenica.

PASSEGGIATA - Sono organizzati così: è stata istituita una chat in cui viene fissato il luogo e l'orario di ritrovo e chiunque può decidere di partecipare senza vincoli. Così i residenti cercano di riappropriarsi delle zone dove poco tempo fa è stato aggredito il consigliere comunale del M5S Alberto Airola. Il gruppo eterogeneo di uomini e donne ha passeggiato per il quartiere armati solo di volantini e di cellulari di modo da riprendere in flagrante le scene di delinquenza. La prossima iniziativa è in programma per sabato 30 settembre: una giornata di iniziative pr ripulire la zona di Alimonda.