13 dicembre 2017
Aggiornato 21:30
Torino - Ceres

Novitą dal cantiere della Torino-Ceres, partono i lavori in corso Grosseto

Si tratta di un'opera voluta e gestita dalla Regione Piemonte, della durata stimata di 36 mesi che porterą alla realizzazione del collegamento della linea Torino-Ceres con la rete del Servizio Ferroviario Metropolitano

Cantiere della Torino-Ceres (© Diario di Torino)

TORINO - «Oggi Regione Piemonte tramite la sua società appaltante Scr ha consegnato all'impresa Itinera il cantiere per la realizzazione della nuova ferrovia Torino-Ceres sotto corso Grosseto», ad annunciarlo è l'assessora comunale ai Trasporti Maria Lapietra. Si tratta di un'opera voluta e gestita dalla Regione Piemonte, della durata stimata di 36 mesi che porterà alla realizzazione del collegamento della linea Torino-Ceres con la rete del Servizio Ferroviario Metropolitano. «Il Comune di Torino è consapevole del forte impatto che il cantiere porterà sul territorio e anche sugli spostamenti dei pendolari dalle valli di Lanzo e quindi si impegnerà nei prossimi anni a collaborare con Regione al fine di contenere al minimo gli impatti negativi del cantiere sulla Città» ha spiegato Lapietra.

CANTIERE - Per incentivare l'utilizzo del treno anzichè dell'auto è stato istituito il collegamento rapido Dora Express che connette la Stazione Dora con Porta Susa. «Inoltre» aggiunge l'assessore Lapietra, «è stato raggiunto un risultato importante ottenendo l'assenso dell'impresa a integrare l'opera con il completamento di corso Venezia, che permetterà di collegare la superstrada di Caselle con Corso Principe Oddone e diminuire di conseguenza a regime il traffico su Largo Grosseto». Intanto il cronoprogramma procede: si inizia con la demolizione del cavalcavia di corso Grosseto, tappa indispensabile per consentire la costruzione della galleria ferroviaria. Seguirà la realizzazione della strada ferrata tra il tracciato storico che collega le Valli di Lanzo, Caselle e la rete di trasporto metropolitano, di modo da consentire la connessione diretta tra Torino, l’aeroporto, Venaria Reale e le località montane. I treni seguiranno il tracciato in galleria lungo l’asse di corso Grosseto, tra largo Grosseto e parco Sempione, con connessione alla Stazione Rebaudengo-Fossata e la conseguente congiunzione alla rete del Servizio Ferroviario Metropolitano. 

TORINO-CERES - L’intervento, del valore complessivo di 175 milioni di euro, è finanziato dalla Regione Piemonte, con una quota statale pari a 20 milioni. Ieri, venerdì 29 settembre, Scr ha consegnato i terreni e così i lavori possono fisicamente partire. Un progetto non da poco, se se considera che, insieme alla progettazone della Linea 2 della metropolitana e al prolungamento delle Linea 1, questo intervento rappresenta uno dei punti cardine del piano di infrastrutture della città.