5 luglio 2020
Aggiornato 21:00
Omicidio nella notte

Spari nella notte: muore un uomo di 47 anni, ferito di striscio un carabiniere

I carabinieri stavano effettuando un sopralluogo quando sono arrivati alcuni uomini armati che hanno aperto il fuoco. La vittima è stata prima trasportata all’ospedale di Ivrea e poi al Cto di Torino
Carabinieri davanti alla villetta di Montalenghe
Carabinieri davanti alla villetta di Montalenghe ANSA

MONTALENGHE - Un uomo di 47 anni di San Giorgio Canavese, Gabriele Raimondi, è morto nella notte al Cto di Torino in seguito a una sparatoria avvenuta a Montalenghe, nel chivassese, mentre si trovava a cena a casa di un parente. A sparare sono stati alcuni uomini scesi da un furgone bianco proprio di fronte alla villetta.

MORTO AL CTO - Il quarantasettenne è stato colpito all’addome. Subito soccorso, è stato prima trasportato all’ospedale di Ivrea ma, viste le condizioni gravissime in cui versava, è stato trasferito al Cto di Torino. I medici, nonostante i tentativi, non sono riusciti a salvargli la vita. Gabriele Raimondi è morto nella notte. Da quanto è stato accertato, la vittima era parente del proprietario di casa, che fa parte di una famiglia sinti.

FERITO UN CARABINIERE - Quando sono partiti gli spari dentro l’abitazione erano presenti due carabinieri che stavano svolgendo un sopralluogo dopo la denuncia del proprietario che il giorno prima aveva trovato dei fori sul suo muro di casa provocati da alcuni proiettili. Mentre i militari stavano controllando quanto segnalato è arrivato il furgone bianco e sono scesi alcuni uomini che hanno aperto il fuoco. Un carabiniere della Compagnia di Ivrea ha riportato ferite di striscio a un gomito causate dalle schegge di un proiettile.