11 dicembre 2017
Aggiornato 12:37
Trasporti

Il tram 6 viene soppresso, piazza Hermada tagliata fuori. I residenti: «Facciamolo tornare»

Il taglio della linea 6 continua a far discutere. I consiglieri della Circoscrizione 1 non ci stanno e contestano la decisione dell’amministrazione: «Speriamo di tornare in piazza in tram»

Il tram della linea 6 va in "pensione", le polemiche non mancano (© Alessio Sanna)

TORINO - Linea 6, addio. Almeno per il momento.  Continua a far discutere la soppressione della linea 6, una delle tratte più sottoutilizzate sin dalla data della sua inaugurazione, il 18 aprile 2015. Come vi avevamo raccontato, nelle scorse settimane l’ex assessore ai Trasporti Claudio Lubatti aveva sonorizzato una raccolta firme per chiedere il ripristino della linea tranviaria, oggi sostituita da bus elettrici. Una posizione in parte condivisa anche da alcuni consiglieri della Circoscrizione 1: «Lasciare impianti inutilizzati è uno spreco» afferma Alessio Sanna, capogruppo di Progetto Torino in Circoscrizione 1.

LA POLEMICA - La questione più spinosa riguarda soprattutto piazza Hermada. E’ qui che i residenti si sentono maggiormente tagliati fuori: «Per piazza Hermada spero non sia l'addio al tram, ma solo un arrivederci. Quasi due anni e mezzo fa ero in piazza Hermada a salutare il ritorno del tram. Oggi ci sono tornato, per dire addio al 6. Spero di poterci tornare presto in piazza Hermada, in tram». Luca Deri, presidente della Circoscrizione 7, avanza addirittura una proposta: «Proviamo a farlo tornare». Più amaro il commento di Davide Ricca, presidente della Circoscrizione 8: «Non ci hanno nemmeno consultati…». Chi invece sembra aver preso la battaglia sul personale è Claudio Lubatti, ex assessore e uno dei principali artefici della linea tranviaria numero 6. Lubatti, dopo aver lanciato la petizione, lancia frecciatine all’attuale amministrazione: «Gravissimo errore, alla faccia dei professionisti della pianificazione. La soppressione? Una boiata…».


LA PROPOSTA - Speranza di vedere nuovamente un tram numero 6 in piazza Hermada? Pochissime, se non nulle. Una soluzione alternativa, ma in grado di accontentare tutti, sarebbe quella di riportare il 3 in piazza Hermada. L’ostacolo più grande è ovviamente quello dei costi e delle vetture a disposizione di GTT. Su Facebook il dibattito è vivo e Sanna propone: «Un'idea potrebbe essere quella di riportare il 3 a hermada gestito con 6000 e creando un 3/ limitato in largo Regina gestito con 2800-5000. In pratica a corse alterne si avrebbe un servizio per piazza Hermada. Questo perché non ci sono sufficienti 6000 per la totale gestione del 3 con tali vetture». Cosa ne penserà l’amministrazione?