21 ottobre 2017
Aggiornato 14:00
Parco Dora

Un canestro tutto nuovo a Parco Dora, ma c'è qualcosa che non funziona

L'istallazione del nuovo canestro è stata fatta in modo, potremmo dire, "creativa". Giocare è senza dubbio possibile ma l'asimmetria salta immediatamente all'occhio. 

Il nuovo canestro del Parco Dora (© Diario di Torino)

TORINO - Sono passati diversi anni ma finalmente i ragazzi che vanno a giocare al campetto di basket di Parco Dora hanno il secondo canestro del campo. Molto bene, in teoria, eppure in pratica qualcosa non torna. L'installazione del nuovo canestro è stata fatta in modo, potremmo dire, "creativa». Giocare è senza dubbio possibile ma l'asimmetria salta immediatamente all'occhio. 

CANESTRO - L'asta obliqua del nuovo canestro è stata agganciata con dei morsetti al palo preesistente del vecchio canestro e non all'estremità, come sarebbe stato naturale pensare. Questo piccolo dettaglio fa sì che, per mantenere la stessa altezza rispetto al vecchio canestro, l'asta sia più lunga. Il risultato è che il canestro da gioco si trova dentro al campo molto più di quanto dovrebbe e, sicuramente, molto di più del canestro al lato opposto del capo. A questo si aggiunge che, la nuova struttura non presenta le due aste di rinforzo dietro il pannello che lo renderebbero più robusto, stabile e sicuro.

ASIMMETRIA - L'asimmetria tra i due cesti, l'uno posizionato vistosamente più all'interno del campo dell'altro, favorisce una delle due squadre in gioco. Si tratta ovviamente di un campo amatoriale, eppure viene da chiedersi quale sia la ragione che abbia spinto gli operatori a non montare il nuovo canestro allo stesso modo di quello vecchio, servendosi ugualmente dell'asta preesistente, ma utilizzando i fori presenti all'estremità superiore.

Mancano le aste di rinforzo

Mancano le aste di rinforzo (© Diario di Torino)

(© Il vecchio canestro )