21 ottobre 2017
Aggiornato 14:00
Cronaca

Signora accusa un malore e rimane chiusa in casa: attimi di panico in via Cibrario

Sul posto sono intervenuti carabinieri, medici della Croce Verde e vigili del fuoco: quest’ultimi, con una scala, sono entrati nell’appartamento della donna forzando una finestra su via Principi D’Acaja e l'hanno salvata

TORINO - Attimi di tensione nel tardo pomeriggio, poco dopo le ore 18:00, in via Cibrario angolo via Principi D’Acaja: una signora anziana ha accusato un malore ed è rimasta bloccata chiusa in casa. Per liberare la donna, che non riusciva in alcun modo ad aprire la porta ai soccorritori, è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco, del personale della Croce Verde e dei carabinieri. Secondo una prima ricostruzione, la donna ha capito di aver avvertito un malore e ha chiamato la nipote. E’ stata quest’ultima ad avvisare i vigili del fuoco. 

L’INTERVENTO - I pompieri, intervenuti con due mezzi, hanno pertanto deciso di entrare dalla finestra dell’appartamento, al quarto piano. Per diversi minuti la circolazione è stata bloccata in via Principi D’Acaja, con traffico deviato e rallentamenti dei tram su via Cibrario. Tante persone si sono riversate in strada, preoccupate per la sorte della malcapitata. Due vigili del fuoco, dopo aver forzato l’infisso della finestra, sono entrati nell’appartamento dell’anziana, consentendo così ai medici soccorrere la signora. La circolazione è tornata alla normalità poco prima delle 19:00. I carabinieri, giunti sul posto con una pattuglia, hanno chiuso l’appartamento della donna, che è stata trasportata in ospedale. Le sue condizioni non sarebbero gravi.