27 maggio 2020
Aggiornato 01:30
Buffon

«C’è Buffon in San Salvario»: svelato il mistero del murales comparso a Torino

In tanti torinesi, camminando per il quartiere multietnico della città, hanno notato una gigantografia del portiere della Nazionale mentre para un rigore. Di cosa si tratta? C'è una spiegazione

TORINO - Gianluigi Buffon in San Salvario. No, il portiere della Juventus e della Nazionale non ha preso casa nel quartiere multietnico di Torino ma i residenti e tutti i torinesi, transitando per piazza Saluzzo, potrebbero sicuramente imbattersi nel portiere nato a Massa Carrara: non Buffon in carne e ossa ma un murales enorme che lo immortala mentre para un calcio di rigore.

IL MURALES - In tanti ci avete chiesto come mai negli scorsi giorni è apparsa una gigantografia del portiere azzurro su una casa di largo Saluzzo. Il motivo è presto detto: Buffon, con la maglia della Nazionale, ha girato uno spot pubblicitario. La maglia azzurra, indossata per la prima volta nella storia da un portiere, è un modo per celebrare i 20 anni in Nazionale di Buffon, primatista all-time della rappresentativa con 172 presenze. Altri murales simili a quello di San Salvario sono apparsi negli scorsi giorni a Parigi, Tokyo, Mosca, Berlino e Johannesburg.