21 ottobre 2017
Aggiornato 14:00
GAM

Incidente alla GAM danneggia alcune opere, Leon: «Pronti per il restauro»

Alla domanda di comunicazioni del consigliere Fabrizio Ricca (Lega Nord), durante il Consiglio Comunale di ieri, l’assessore con delega alle attività culturali, Francesca Leon, ha risposto che l'incidente è coperto da assicurazione e un perito è già a lavoro per verificare le cause dell'evento

Incidente alla GAM di Torino (© Facebook)

TORINO - Lo scorso 25 settembre, durante la verifica semestrale dell'impianto anticendio della GAM di corso Galileo Ferraris si sono verificati due imprevisti: da un lato l’attivazione di una scarica di gas inerte all’interno di un deposito e, dall'altro, il cedimento della rete di distribuzione del gas estinguente. Il risultato? Alcune opere ottocentesche della galleria d'arte sono state danneggiate. Alla domanda di comunicazioni del consigliere Fabrizio Ricca (Lega Nord), durante il Consiglio Comunale di ieri, lunedì 9 ottobre, l’assessore con delega alle attività culturali, Francesca Leon, ha risposto che l'incidente è coperto da assicurazione e un perito è già a lavoro per verificare le cause dell'evento. Resta da chiarire come mai il fatto sia stato taciuto dalle autorità e sia venuto fuori solo grazie alla telefonata di un dipendente della galleria.

GAM - «Durante il sopralluogo dello scorso 4 ottobre sono stati convocati tutti i soggetti interessati per rilevare lo stato di fatto del deposito e poter avviare lo sgombero del locale con il conseguente restauro delle opere danneggiate e al ripristino degli impianti» ha spiegato Leon. Il perito assicurativo è attualmente a lavoro per risalire alla cause dell'incidente e l'impianto antincendio è tornato al suo regolare funzionamento. Ancora non è stato reso noto quali siano le opere danneggiate e a quanto ammonti il danno economico. Tutto tace anche dalla Fondazione Musei.