21 ottobre 2017
Aggiornato 21:00
Malore improvviso

Muore un bambino di 12 anni, dall’ospedale di Biella a Torino con un forte mal di testa

La giovane vittima è Gabriele De Maria, 12 anni. I medici dell’ospedale Regina Margherita hanno eseguito un’operazione al cervello, ma non c’è stato nulla da fare per salvargli la vita

L'ospedale Regina Margherita (© ANSA)

TORINO - Venerdì si era sentito male nel biellese, a Vigliano, dove abitava con la famiglia. Aveva accusato un forte mal di testa e per questo i genitori lo avevano portato in ospedale a Biella. Viste le condizioni, i medici hanno optato per un trasferimento all’infantile Regina Margherita di Torino dove però, nonostante un intervento al cervello, ha perso la vita. E’ morto così Gabriele De Maria, 12 anni, nel giro di pochi giorni e ora è giallo sulle cause che saranno più chiare dopo l’autopsia.

GIOVANE CALCIATORE - Il dodicenne frequentava il secondo anno delle scuole medie e amava giocare a calcio, cosa che faceva nella squadra del Ronco Valdengo. "Una notizia pesante come un macigno, di quelle di cui non vorremmo mai scrivere, ha raggiunto oggi la nostra società", scrivono i dirigenti della Ronco Valdengo, "il nostro piccolo Gabriele, classe 2005, è prematuramente mancato in modo improvviso lasciando ognuno di noi avvolto nel dolore, nella tristezza e nelle lacrime. Con queste poche righe tutta la società, gli allenatori di Gabriele, i compagni di squadra, la dirigenza e tutti i tesserati si stringono in un forte abbraccio attorno alla famiglia». La sua morte improvvisa ha creato molto sgomento a Vigliano. Il papà di Gabriele è un apprezzato infermiere dell’Asl, mentre la madre fino a poco tempo fa gestiva un negozio di generi alimentari vicino al tribunale di Biella.