21 ottobre 2017
Aggiornato 21:00
Città della Salute

Infermieri e operatori socio sanitari, nuovo concorso e assunzioni a Torino

Raggiunto un accordo tra la Direzione Aziendale della Città della Salute di Torino e le Organizzazioni Sindacali aziendali per concordare le prossime assunzioni di personale. Revocato lo stato di agitazione

Il pronto soccorso delle Molinette (© ANSA)

TORINO - Buone notizie per i quattro ospedali della Città della Salute di Torino. I sindacati hanno raggiunto un’intesa con la direzione aziendale per l’assunzione di 90 infermieri e 56 operatori socio sanitari, di cui 51 e 36 per rispondere alle carenze immediate del personale. I restanti saranno utili per gestire gli Obi, i reparti di Osservazione Breve Intensiva dei pronto soccorso degli ospedali Regina Margherita e Molinette.

REVOCATO STATO DI AGITAZIONE - A seguito dell’accordo raggiunto i sindacati hanno fatto rientrare lo stato di agitazione. Ora saranno avviati tavoli tecnici tematici per la definizione e la realizzazione di azioni di riorganizzazione ed efficientamento nell'ambito dei processi lavorativi e di allocazione fisica delle strutture, nel rispetto del Piano di Rientro. «L'accordo, nella piena soddisfazione reciproca, è un vero e proprio punto di svolta per gli ospedali dell'Azienda e per superare le carenze di organico nelle aree critiche», fanno sapere dall’azienda ospedaliera, «a proposito degli organizzazioni socio sanitarie, saranno avviate entro l'anno le procedure per l'indizione del nuovo concorso da concordare con le Aziende consorziate».