27 maggio 2020
Aggiornato 02:30
Cronaca

Ergastolano omicida evade dal carcere di Torino, è caccia all'uomo

L'ergastolano è Giuseppe Taormina, italiano di 52 anni, in carcere per una condanna di omicidio. Pare che il permesso utilizzato per darsi alla fuga dovesse essere speso presso Brother Keeper Ministry, onlus ispirata ai principi evangelici

TORINO - Il legale dell'uomo si è dichiarato molto stupito nell'apprendere che il suo cliente, di norma corretto e affidabile, abbia compiuto un gesto tanto sconsiderato. Pare infatti che l'uomo, in carcere con sentenza di ergastolo per omicidio ma in semilibertà presso la Casa Circondariale Lorusso e Cutugno di Torino abbia approfittato di una licenza premio per scappare. A darne comunicazione è stato il sindacato autonomo della polizia penitenziaria OSAPP che dichiara: «Questa è la riprova del fallimento del sistema penitenziario».

EVASO - L'ergastolano è Giuseppe Taormina, italiano di 52 anni, in carcere per una condanna di omicidio. Taormina fu arrestato a Cannes nel 1997 e ottenne l'estradizione in Italia nel 2006. Allo scorso maggio risale invece la decisione di conferirgli la semilibertà. Stando a quanto emerso fino a ora, pare che la licenza premio utilizzata per darsi alla fuga dovesse essere spesa presso Brother Keeper Ministry, onlus ispirata ai principi evangelici che si occupa, specificatamente, del reinserimento dei detenuti nella società.