21 novembre 2017
Aggiornato 10:33
Maratona di Torino

Salta la «Maratona di Torino» per l'inquinamento? La risposta della Prefettura

La risposta a questa incognita è arrivata nella serata di sabato direttamente dal Comune di Torino in seguito a un tavolo di lavoro convocato in Prefettura  cui hanno partecipato il Prefetto, la Città di Torino, Arpa Piemonte e Asl Città di Torino

Maratona di Torino (© Diario di Torino)

TORINO - I fuochi che si susseguono senza sosta in questi giorni alle porte di Torino hanno reso l'aria in città a dir poco irrespirabile. Per questo motivo nelle ultime ore si è pensato che la «Maratona di Torino» in programma per domani, domenica 29 ottobre, potesse saltare. La risposta a questa incognita è arrivata nella serata di sabato direttamente dal Comune, in seguito a un tavolo di lavoro convocato in Prefettura cui hanno partecipato il Prefetto, la Città di Torino, Arpa Piemonte e Asl Città di Torino. 

MARATONA - La manifestazione sportiva, fanno sapere dalla Prefettura, si farà: «Pur non avendo rilevato particolari criticità i rappresentanti presenti al tavolo hanno convenuto di informare i partecipanti ad adottare le seguenti indicazioni: bere molta acqua per mantenere le mucose idratate; tenere un ritmo di corsa lievemente inferiore a quello abituale e interrompere la corsa in caso di difficoltà respiratoria». La situazione è comunque costantemente monitorata dai tecnici di Arpa Piemonte e dal Comune di Torino.

PERCORSO - La gara partirà alle 9,30 da piazza San Carlo. I corridori attraverseranno il centro città fino ad arrivare al parco del Valentino. Dopidiché gli atleti lasceranno la città in direzione Nichelino, Stupinigi, Borgaretto e Beinasco, per poi tornare da corso Settembrini, via Zino Zini e corso Bramante. La gara proseguirà costeggiando il Politecnico fino a piazza Statuto, per poi deviare verso la Gam e proseguire in via Roma. Il traguardo è in piazza Castello. Ricordiamo invece a chi non corre che tutte le vie interessate dal percorso podistico saranno vietate alle auto da un quarto d’ora prima del passaggio della corsa fino al passaggio degli ultimi che dovrebbero arrivare non oltre le 15.30. Attenzione anche alle linee GTT che durante la corsa subiranno delle deviazioni.