13 dicembre 2017
Aggiornato 15:41
Droga

Eroina al Movement Torino Music Festival, arrestati tre giovanissimi spacciatori

Un ventiduenne romano è stato notato mentre cedeva a un minorenne un ovulo contenente della droga sintetica per 50 euro. Agli investigatori non sono sfuggiti nemmeno i movimenti sospetti di due ragazzi molto giovani: uno, diciannove anni e di origini moldave e un maghrebino

Eroina al Movement Torino Music Festival (© Polizia di Stato)

TORINO - Tre arresti e una denuncia, questo il bilancio dei controlli effettuati al Lingotto la sera del primo Novembre tra gli adolescenti che hanno preso parte al «Movement Torino Music Festival». Un ventiduenne romano è stato notato mentre cedeva a un minorenne un ovulo contenente della droga sintetica per 50 euro. Gli agenti sono intervenuti immediatamente sul pusher e, nonostante il suo vivace tentativo di resistenza, lo hanno fermato, riuscendo a recuperare altre dosi di stupefacente, per un peso di circa 40 grammi complesssivi custoditi all’interno di una busta plastificata. Il giovane, cui la serata appena iniziata aveva già fruttato la somma di circa 200 euro in contanti, ha precedenti specifici: nell’estate del 2016 era, infatti, stato arrestato sempre dalla Polizia di Stato in una discoteca di Rimini, con 21 dosi di cocaina già confezionate e pronte per lo spaccio.

DROGA - Durante la notte i poliziotti hanno notato al di fuori del padiglione 3 del Lingotto un altro ventiduenne italiano cedere dell’eroina/anfetamina a un giovane. L’acquirente, fermato ha spontaneamente consegnato loro lo stupefacente appena comprato. Infine, agli investigatori non sono sfuggiti i movimenti sospetti di due ragazzi molto giovani: uno, diciannove anni e di origini moldave, si occupava chiaramente di «procacciare» clienti al complice,  un maghrebino diciassettenne. Questo dopo essere stato bloccato durante la cessione di una dose, è stato trovato in possesso di ulteriori 7 involucri, nonché della somma di 210 euro, frutto dell’illecità attività. Il ragazzo diciannovenne moldavo è stato tratto in arresto, mentre il complice, che ha 17 anni, è stato denunciato per violazione della Legge sugli stupefacenti.