15 settembre 2019
Aggiornato 11:30
Il caso

Insulti contro il Papa nel cuore di Vanchiglia: «Fuori i preti dalle mutande»

Non solo i frequentatori della chiesa di via Santa Giulia, ma anche tanti residenti non legati alla parrocchia si sono sentiti offesi da quelle frasi che deturpano il muro dell'Oratorio all’angolo con via Cesare Balbo

TORINO -  «Bergoglio omofobo e maschilista. Fuori i preti dalle mutande» questa la scritta apparsa sul muro dell'Oratorio Santa Giulia nel cuore del quartiere Vanchiglia. In rosso sul muro chiaro troneggia la scritta che attacca papa Francesco e tutti i sacerdoti. «Un gesto inaccettabile, che condanniamo senza mezzi termini. Al Parroco va la nostra totale solidarietà. Quando in un quartiere l’Amministrazione è assente, questi sono i risultati» ha affermato il Capogruppo dei moderati Silvio Magliano.

VANDALI - Non solo i frequentatori della chiesa di via Santa Giulia, ma anche tanti residenti non legati alla parrocchia si sono sentiti offesi da quelle frasi che deturpano il muro dell'Oratorio all’angolo con via Cesare Balbo. «Non parliamo di semplice vandalismo» ha affermato Magliano, «qui il messaggio politico è chiaro. La nostra solidarietà va al Parroco, che da anni svolge nel quartiere un ruolo sociale straordinario, fondamentale e insostituibile» e conclude con un attacco diretto all'Amministrazione Appendino: «Ecco la prova lampante di che cosa succede quando le istituzioni democratiche e la legalità rinunciano a essere presenti sul territorio».