21 novembre 2017
Aggiornato 11:00
Ospedale Regina Margherita

«Può tornare a casa», è salva la bimba non vaccinata colpita dal tetano a Torino

La piccola paziente colpita dal tetano a inizio ottobre è stata dimessa dal reparto di Pediatria d'Urgenza diretto dal dottor Antonio Urbino del Regina Margherita e può finalmente tornare a casa

Bambina colpita dal tetano torna a casa (© Ospedale Regina Margherita)

TORINO - Una buona notizia: torna a casa la bimba di appena 7 anni colpita da tetano e ricoverata lo scorso 7 ottobre all'ospedale infantile Regina Margherita di Torino. Trasferita nei giorni scorsi dalla Rianimazione a un reparto di degenza, oggi la paziente è stata dimessa dal reparto di Pediatria d'Urgenza diretto dal dottor Antonio Urbino e può finalmente tornare a casa.

TETANO - Si conclude dunque nel migliore dei modi un caso, tanto raro quanto potenzialmente letale. Torna prepotentemente alla ribalta il tema delle vaccinazioni. La piccola infatti non era stata vaccinata dai genitori contro il tetano, così come il fratellino più piccolo della coppia. La Procura di Torino ha aperto un'inchiesta e i genitori sono stati convocati dall'Asl per discutere dei vaccini obbligatori previsti dal decreto Lorenzin.