21 novembre 2017
Aggiornato 11:00
Cronaca

Tredicenne perde la vita in un grave incidente: indagata la madre

Al volante dell'auto c'era la madre della giovane, al momento ancora ricoverata con il marito in ospedale e iscritta dalla Procura di Ivrea nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio stradale

Beatrice  Montrucchio (© ANSA)

TORINO - Beatrice  Montrucchio è morta il 9 novembre a soli 13 anni, dopo un lungo intervento all'ospedale San Giovanni Bosco di Torino. A spezzare prematuramente la sua giovane vita è stato un grave incidente stradale avvenuto sulla strada provinciale Bossolino, tra Gassino e Rivalba, nel torinese. Al volante dell'auto c'era la madre della giovane, al momento ancora ricoverata con il marito in ospedale e iscritta dalla Procura di Ivrea nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio stradale. Una storia molto triste che porterà a galla le responsabilità per cui, in quella tragica notte, la giovane ha perso la vita.

MADRE - La donna, 39 anni, era alla guida della Mini Countryman che, nella sera di mercoledì 8 novembre, ha tamponato una Punto che stava effettuando inversione. Nello scontro ad avere la peggio è stata la figlia Beatrice, seduta sul sedile posteriore senza le cinture di sicurezza. Al vaglio degli inquirenti c'è la velocità della Mini e il mancato rispetto delle distanze di sicurezza.