21 novembre 2017
Aggiornato 10:33
Appuntamenti

Eventi a Torino, 8 cose da fare martedì 14 novembre

La Pfm in concerto, tanti appuntamenti a teatro, eventi culturali ed ancora eventi in cui i protagonisti sono i sapori. Ecco tutto quello che c'è da sapere per trascorrere una bella serata

Torino, 8 cose da fare martedì 14 novembre (© Marco Saracco - shutterstock.com)

TORINO – Musica, teatro e tanta cultura nel martedì torinese. Ecco qualche consiglio per non lasciarsi sfuggire gli appuntamenti più interessanti in città.

La PFM in concerto
Al Teatro Colosseo, alle 21, torna la PFM in concerto. Lo spettacolo prende il nome dall'ultimo album della storica band «Emotional Tattoos», che segna il ritorno in studio dopo due pubblicazioni sperimentali: «PFM in Classic, da Mozart a Celebration», dedicato ai principali compositori di musica classica europea, e «Stati di Immaginazione», un viaggio di suoni e immagini che comprendono otto brevi filmati, ognuno con un tema e un'atmosfera diversa. Per informazioni: teatrocolosseo.it.

Silvio Orlando a Teatro
Al Teatro Carignano, una Commedia amara che parla di matrimonio, sacrificio, tradimento e bisogno di libertà, ma anche di legami ai quali è difficile sfuggire. Dopo il grande successo de «La scuola», Silvio Orlando torna in scena con un testo di Domenico Starnone, penetrando da un'altra porta le crepe e le fragilità del mondo in cui viviamo: un catalogo dolce-amaro degli errori che ciascuno può commettere, sia come marito sia come moglie o figlio.

Spettacolo
Al Teatro Gioiello alle 21, lo spettacolo «Il berretto a sonagli» che prende spunto dalle novelle «Certi obblighi» e «La verità», nelle quali un marito, nonostante sia a conoscenza dell’adulterio della moglie, lo accetta con rassegnazione, ponendo come unica condizione la salvaguardia dell’onorabilità. La società costringe gli individui ad apparire rispettabili, obbedendo a precisi codici di comportamento; in realtà tutto è permesso purché si salvino le apparenze. Ciampa, scrivano in una cittadina all’interno della Sicilia, è inserito in una società piccolo-borghese, condizionata dai galantuomini, ma non esclusa da un rapporto attivo, anche se subalterno, con la classe superiore. La morale sessuale è pur sempre sofisticata, ma acquisisce, nel caso di Ciampa, il decoro convenzionale e ipocrita del codice borghese del perbenismo, un codice sul quale la beffarda rivalsa del subalterno gioca una sua partita arguta e teorizza il sistema pratico, socio-morale delle tre corde: la seria, la civile e la pazza. La colonna sonora di Mario D’Alessandro ci riporta a quelle sonorità forti e terragne che hanno caratterizzato la produzione cinematografica dei film di ispirazione siciliana degli anni ’50.

La conferenza al MAO
Martedì 14 novembre alle 19.30 al MAO Museo d'Arte Orientale, Delia Coppo, orientalista e guida culturale, terrà una conferenza sul Myanmar, una terra ricca di simboli e di miti, testimone di una meravigliosa sintesi tra la natura e l'opera dell'uomo, che ha elaborato espressioni artistiche raffinate. Visitare il Myanmar consente di vivere momenti magici e intensi e riscoprire il tempo: la piana di Pagan e i tramonti da un tempio-montagna, dove sfumano i contorni delle 1000 pagode nella luce dorata dei tramonti del Tropico; i prati di giacinti d'acqua e le reti dei pescatori gettate nello specchio quieto del Lago Inle; le tuniche rosse dei giovani monaci che si avviano alla questua con la ciotola sotto il braccio, nel primo mattino, lungo le strade di Mandalay. Immagini del cuore. Saranno proiettati interessanti videoreportage di Carla Milone, dedicati a questo Paese straordinario. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti disponibili.

Gusto
Dopo il successo delle passate edizioni, martedì 14 novembre dalle 19, Eataly Torino Lingotto ospita, in collaborazione con MT Magazine, la terza serata dove a sfidarsi, tra un drink e un altro, saranno i Cocktail Bar di Roma. Un'occasione da non perdere per passare una serata un po' diversa in compagnia degli amici, scoprire le tendenze del momento. Ingresso gratuito su prenotazione. Sarà una sfida tutta da vivere, per vedere all'opera esperti bartender nella fase della creazione del drink: tra abilità, talento e tanta fantasia, sarà un piacere per la vista e il palato, vederli in azione. Per informazioni: Eataly Lingotto, infotorino@eataly.it, 011 19506801.

Cinema
Alle 21, al Cineteatro Baretti, la proiezione del film «Margin Call» di J.C. Chandor. Introduce il film Franco Napoli, Coordinatore dei soci. «Margin Call» è un film che racconta davvero la crisi economica americana, da rivedere per capire la crisi finanziaria che devastò nel 2008 il sistema finanziario americano. Un tema che non smette di attirare l’attenzione di Hollywood. La ferita è profonda, e ad anni di distanza non si è ancora rimarginata. Lo stile dell’esordiente J.C. Chandor è lento, riflessivo e compassato. La storia prende avvio dall’alto. Ultimi piani di un grattacielo di New York. Lì, a contatto con le nuvole, i flussi finanziari decollano. In uno spazio limitato di una banca che specula sul credito, con brutale freddezza vengono messi alla porta un bel po’ di dirigenti. Gli vengono concessi pochi minuti per raccogliere gli effetti personali, passare in cassa a ritirare il cospicuo assegno, a tornarsene a casa. Bisogna limare i costi. Fra i licenziati, uno sta studiando lo stato di salute della banca. Ha intuito che non è più florido. Anzi, è sull’orlo del collasso. Ma deve mollare. Riesce però a passare la palla (la chiavetta con i dati) ad un giovane analista. Questi, un genio dei numeri, ingegnere spaziale prestato alla finanza, ci mette poco a disegnare il quadro da coma profondo. All’apertura della giornata di lavoro ci sono stati i licenziamenti. Verso le undici di sera l’analista ha scoperto il mare di guai sul quale è seduto. Allertati i superiori, alle tre di notte i proprietari della banca sono tutti seduti, ben vestiti e pronti ad intervenire. Bisogna fare in fretta. Alle prime luci dell’alba verrà dato l’ordine. Vendere. Vendere tutto, al miglior prezzo di realizzo. Tanto ciò che si vende per l’ora di pranzo non varrà più niente. Al massimo il corrispettivo della spazzatura. La banca si salva dalla bancarotta: il resto è lacrime e sangue. Ne escono distrutti non solo i risparmi (e i risparmiatori), ma l’intero sistema economico. Per informazioni: www.cineteatrobaretti.it.

Cultura
All'Accademia delle scienze di Torino (Entrata Museo Egizio) dalle 17 alle 21, un particolarissimo «Viaggio verso la Luce», inteso come specchio del percorso evolutivo dell'uomo. Proprio come la luce che nelle pietre preziose si immerge, si trasforma e ne esce arricchita, così anche l'Uomo in base a ciò che vive e a chi incontra si trasforma ed evolve. Le 12 collezioni di gioielli unici, disegnati e realizzati ancora con le mani, sono frutto della ricerca della bellezza, intesa come viaggio verso la luce: quella sostanza senza un corpo e senza la quale nessuna bellezza sarebbe possibile. Ed è proprio così, attraverso al luce riflessa nelle 12 nuove collezioni, che il Viaggiatore scoprirà le mille sfumature di luce delle 24 ore del giorno, e si farà incantare dall'aurora alla notte fonda.

Musica Classica
Martedì 14 novembre al Conservatorio di Toino alle 21, nel corso della stagione dell'Unione Musicale, il Quartetto Casals eseguirà in prima mondiale un brano composto per questa prestigiosa formazione. In programma anche i Quartetti op. 19 n. 2 & 3 e il Quartetto op. 59 n. 1 (Razumovskij) di Ludwig Van Beethoven.