20 novembre 2017
Aggiornato 18:01
Tribunale

Sesso in cambio di una laurea da 110 e lode: condannato un prof a Torino

L'uomo, difeso dagli avvocati Simona Grabbi e Mauro Ronco, era stato denunciato da una sua studentessa a cui aveva promesso una laurea a piena di voti in cambio di favori sessuali

Università degli Studi di Torino (© Diario di Torino)

TORINO -  È stato condannato a 11 mesi di reclusione per tentata concussione e detenzione di materiale pedopornografico Luca Sgarbi, il professore associato di Diritto del Lavoro all'Università degli Studi di Torino. L'uomo, difeso dagli avvocati Simona Grabbi e Mauro Ronco, era stato denunciato nel 2016 da una sua studentessa a cui aveva promesso una laurea a piena di voti in cambio di favori sessuali e foto hard. Il pm è Gianfranco Colace.

PROFESSORE - In aula il professore avrebbe spiegato che l'avvicinamento con la ragazza è avvenuto in un periodo molto difficile delle sua vita, segnato dell'uso ricorrente di sostanze stupefacenti e da una profonda crisi depressiva. In seguito alla sentenza è stata decisa anche l'interdizione dagli uffici pubblici per uno anno, a fronte di un richiesta di 3 da parte del Pm.