13 dicembre 2017
Aggiornato 15:41
Cronaca

Striscione contro la polizia: pioggia di Daspo per gli ultras della Juventus

Undici componenti del gruppo Viking sono stati diffidati e denunciati: hanno esposto uno striscione con un acronimo offensivo verso le forze dell’ordine

Lo striscione esposto: «1312», acronimo di «All Cops Are Bastard» (© Questura)

TORINO - Pioggia di diffide in Curva Sud bianconera: 11 persone appartenenti al gruppo ultras Viking sono state denunciate e sottoposte alla misura di Daspo (da 4 a 5 anni) per aver composto ed esposto, durante Juventus-Lazio dello scorso 14 ottobre, uno striscione non autorizzato e offensivo verso la polizia. 

LE DIFFIDE - «Settore: 1 Fila: 3: Posto: 12». Uno striscione apparentemente normale, ma che era in realtà un escamotage per mascherare il codice numerico «1312», corrispondente alle lettere dell’alfabeto A.C.A.B., acronimo inglese di «All Cops Are Bastard». E’ in base all’analisi delle immagini del sistema di videosorveglianza dello stadio che la Digos è riuscita a risalire alle persone che hanno esposto lo striscione. Tale episodio inoltre è ricollegabile ad alcune recenti sanzioni amministrative ricevute dai supporter bianconeri: il leader dei Viking infatti, oltre a una multa per non aver rispettato il proprio posto a sedere, è anche stato sottoposto al provvedimento del Daspo con obbligo di firma per la durata di cinque anni per estorsione nei confronti del titolare di una società venditrice di biglietti per eventi sportivi. Attualmente ai Viking è stato revocato il nulla osta per l’esposizione dello striscione a causa di una particolare inclinazione degli aderenti al gruppo a porre in essere episodi antigiuridici.