27 maggio 2020
Aggiornato 01:30
Case misteriose

Case misteriose a Torino: il «palazzo dei pipistrelli» nel cuore di San Salvario

Tante le case misteriose e curiose nel capoluogo piemontese: qualcuno conosce il palazzo con i pipistrelli sul balcone? E come mai dei pipistrelli si affacciano sulla strada?

TORINO - Dietro ogni palazzo di Torino vi sono storie e misteri, non è di certo una novità. Il capoluogo piemontese è notoriamente una città capace di ospitare miti e leggende tramandate nel tempo, una città d’arte e di cultura. Dalla mano misteriosa in corso Matteotti all’uomo bianco che sorveglia Torino da via Talucchi, i custodi di segreti e curiosità secolari sono molto spesso i palazzi che vediamo ogni giorno, senza notare i particolari. E se vi dicessimo che a Torino esiste una casa soprannominata dai più giovani «di batman»? Sì, proprio così: un palazzo in cui il protagonista è un pipistrello.

LA CASA DEI PIPISTRELLI - La «Casa dei pipistrelli» si trova in via Madama Cristina 19, all’angolo con via Silvio Pellico. Basta alzare lo sguardo per capire come mai in molti la chiamano così: sui balconi sono presenti due grandi pipistrelli con le ali spiegate (uno su via Madama Cristina, uno su via Silvio Pellico). Ovviamente non si tratta di animali veri e propri, ma di alcuni decori che risalgono al 1876, durante i lavori di ampliamento della casa. Li fece mettere il proprietario, anche per stupire e impressionare i passanti. Gli arredi riprendono lo stile gotico, come tanti palazzi a Torino. Se una volta lo stupore per questa casa decisamente particolare era tanto, oggi non è più così: in pochi conoscono questo palazzo nel cuore di San Salvario. La prossima volta che passate da via Madama Cristina, provate ad alzare gli occhi al cielo, ammirate i pipistrelli e non preoccupatevi. Non attaccano.