16 novembre 2019
Aggiornato 00:30
DecidiTorino

Husky giganti in centro e Hunger Games tra le Circoscrizioni, le folli proposte dei torinesi

Il dibattito cittadino sul portale di Decidi Torino non verte solamente sulla linea due della metropolitana o sui giardini di via Revello, tra le proposte di maggior successo spicca l'idea di istituire degli Hunger Games in città

TORINO - «Al giorno d’oggi sono tanti i problemi che ci si trova ad affrontare e noi abbiamo il dovere di avere nuovi modelli e dare nuovi strumenti per poter progredire» aveva spiegato solo qualche giorno fa l'assessora Paola Pisano, in merito al nuovo portale Decidi Torino. Il format prevede, per chi non lo sapesse, che i cittadini possano proporre dei progetti che, se votati dagli altri, potrebbero essere presi in considerazione dall’amministrazione e realizzati. L'idea, già attiva a Madrid e Barcellona ha preso però una piega tutta torinese: l'humor sabaudo si è scatenato sul neonato portale della Città.

FOLLIA - Nato con l'idea di spingere i cittadini a partecipare, tuttavia il dibattito sul portale di Decidi Torino non verte solamente sulla linea due della metropolitana o sui giardini di via Revello. Tra le proposte di maggior successo spicca l'idea di istituire degli Hunger Games in città: «Ogni circoscrizione dovrà presentare due tributi (residenti nella circoscrizione stessa) da far gareggiare tra di loro e dunque stabilire quale sia la Circoscrizione migliore» spiega il promotore dei giochi e pone due quesiti pratici per la realizzazione: quali gare potrebbero determinare la Circoscrizione migliore e quale tipi di premi che dovrebbero essere erogati. L'originalissima proposta ha riscosso l'88% di pareri favorevoli e, tra chi propone come premio che la Mole venga spostata nella Circoscrizione vincitrice, avanza. Del medesimo utente anche l'idea di acquistare dei cuccioli di husky "ciccioni" da lasciare liberi in giro per Torino. «Sicuramente aumenterebbero la felicità dei Torinesi e allevierebbero lo stress della vita quotidiana, con la possibilità di coccolarli e pacioccarli ogni volta». Anche in questo caso la proposta è formulata con una certa "serietà di pensiero" e ci si interroga perciò su quale criterio utilizzare per scegliere di comune accordo i nomi dei cuccioli. 

COMUNE - Non mancano ovviamente anche le proposte cittadine con una maggiore sostanza strutturale. C'è chi propone, ad esempio, l'istituzione di un nuovo museo cittadino, votato all'informazione sull'immigrazione che favorisca lo scambio e la conoscenza di culture diverse; chi chiede un numero maggiore di rastrelliere per le biciclette, dal momento che dall'amministrazione si incentiva all'uso del mezzo a due ruote. Ancora, tra i cittadini c'è chi propone di inserire a ogni fermata dei pullman delle prese usb attraverso cui ricaricare i cellulari durante l'attesa dei mezzi pubblici, come già accade in diverse città europee. Le idee non mancano ma, come abbiamo visto, non manca neppure il proverbiale umorismo torinese.