20 settembre 2018
Aggiornato 05:00

Mancano poche ore alla prima nevicata, Torino si prepara: ombrelli e scarponcini pronti

Da venerdì inizieranno a scendere i primi fiocchi di neve su Torino: questo dicono le previsioni meteo. E la temperatura è destinata ad andare in picchiata: si attende un -5 in città e quasi -10 in provincia
Da venerdì scende la neve su Torino
Da venerdì scende la neve su Torino (Maria Paladina)

TORINO - Il cielo «aperto» non inganni, si faccia più affidamento al freddo che da qualche giorno sta imperversando in città. Mancano ormai poche ore, secondo i meteorologi, alla caduta dei primi fiocchi di neve su Torino. Da venerdì sera inizierà a nevicare: non è certa l’entità della precipitazione, ma si parla di almeno 10 centimetri in città e dieci in più in collina. E le temperature scenderanno in picchiata toccando -5 gradi a Torino nei prossimi giorni e quasi -10 in provincia.

PIANO NEVE - Stando alle previsioni, la macchina della viabilità invernale, che coinvolge Amiat, polizia municipale e Gtt (e in caso di forti nevicate protezione civile, Viabilità e Verde Pubblico), è stata messa già in moto e tutti i servizi interessati. Insomma, il piano neve è già pronto. A seconda dell’entità delle precipitazioni nevose, il piano neve prevede una scala di interventi su 4 diversi livelli: dal verde – che si attiva al primo allarme meteo con una funzione preventiva e di monitoraggio e nel corso del quale viene sparso il sale sulle strade per rallentare il deposito della neve a terra (fino a 29 mezzi spandisale impiegati e ulteriori 10 in caso di necessità) – al rosso – associato a nevicate eccezionali di oltre 20 centimetri – passando per il giallo – se la neve prevista è tra i 6 e i 10 cm: vengono utilizzati fino a 214 mezzi spazzaneve e 650 addetti alla spalatura manuale – e arancione con sulle strade 260 mezzi spazzaneve e 850 spalatori.