14 dicembre 2018
Aggiornato 08:30

Il Torinese dell'anno è Gros-Pietro: «Ha formato la classe dirigente della città»

La premiazione avverrà domenica mattina, 3 dicembre, all'Auditorium Rai, dove la Camera di Commercio di Torino ha dato appuntamento a 138 lavoratori e imprenditori di Torino e provincia
Gian Maria Gros Pietro
Gian Maria Gros Pietro (ANSA)

TORINO - E' Gian Maria Gros-Pietro, presidente di Intesa Sanpaolo, ad aggiudicarsi il titolo di 'Torinese dell'anno 2016'. Lo ha deciso la Camera di Commercio di Torino che gli riconosce il merito di «aver contribuito a formare buona parte della classe dirigente della Città non solo attraverso l'insegnamento universitario, ma anche attraverso l'esempio dato nel portare avanti tutti gli incarichi ricevuti. La sua torinesità è stata e sarà modello per molti di noi, anche ora che guida la prima banca d'Italia».
 

TORINESE - La premiazione avverrà domenica mattina, 3 dicembre, all'Auditorium Rai, dove la Camera di Commercio di Torino ha dato appuntamento a 138 lavoratori e imprenditori di Torino e provincia insigniti del Premio 'Fedeltà al Lavoro e per il Progresso Economico' e 99 ragazzi 'Diplomati eccellenti tecnici e professionali'. «Al momento della scelta del Torinese dell'Anno, la Camera di Commercio individua quelli che potrei definire 'campioni' del nostro territorio», ha commentato Vincenzo Ilotte, presidente della Camera di Torino.