13 dicembre 2017
Aggiornato 21:30
Scuola

Temperature polari nella aule a Torino, prosegue la protesta degli studenti del Copernico

La protesta si allarga a macchia d'olio e coinvolge anche i ragazzi dell'istituto superiore Russel- Moro e del liceo Einstein. Oltre alle basse temperature gli studenti lamentano anche altri disagi

Immagine d'archivio (© )

TORINO - Prosegue la protesta degli studenti dell'Istituto Copernico Luxemburg a causa delle basse temperature nelle aule in questi primi giorni di dicembre. Pare che all'origine delle temperature così rigide vi sia una gusto all'impianto termico, riparato oggi dai tecnici della Città Metropolitana di Torino. Tuttavia per gli studenti non è abbastanza: chiedono migliori condizioni strutturali dell'intero edificio.

SCUOLE - La protesta si è allargata a macchia d'olio e coinvolge anche i ragazzi dell'istituto superiore Russel- Moro e del liceo Einstein. Tra i motivi per cui gli studenti dichiarano di aver incrociato le braccia ci sarebbe la mancanza di un antifurto, la palestra fuori uso, l'assenza di distributori carichi durante le pause e, come i colleghi del Copernico, le temperature polari nelle aule. Non mancano i disagi causati dal freddo anche nelle scuole alla periferia di Torino. Ne è un esempio l'istituto Majorana di Moncalieri, dove i ragazzi si sono rifiutati di fare lezione ancora una volta a causa del freddo.