13 dicembre 2017
Aggiornato 21:30
Cronaca

«Fermi! Fermi!»: ladri colti sul fatto in un palazzo di via Pietro Cossa

Due giovani sono stati sorpresi all’interno di un appartamento. Uno di loro, per far perdere le proprie tracce, si è immerso dentro il lago della Pellerina

Uno dei due ladri è stato arrestato dopo un inseguimento (© Questura)

TORINO - «Fermi! Fermi!». E’ grazie alle urla di una donna che la polizia è riuscita ad arrestare un giovane minorenne, reo di aver rubato all’interno di un appartamento di via Pietro Cossa. Il ragazzo è stato colto sul fatto da un’inquilina del palazzo che, urlando, ha attirato le attenzioni di una pattuglia della Squadra Volante.

L'INSEGUIMENTO - Con la polizia alle calcagna, i due ladri si sono dati alla fuga in due opposte direzioni. Gli agenti hanno inseguito uno dei due che, noncurante del pericolo, si è messo ad attraversare corso Regina Margherita rischiando più volte di farsi investire da qualche automobilista o di provocare incidenti. Il ladro, giunto al parco della Pellerina, ha provato a fuggire immergendosi completamente nel laghetto del parco: un tentativo inutile, perché una volta emerso dalle acque e uscito dall’area verde, gli agenti lo hanno bloccato.

L'ARRESTO - Nelle tasche del giovane ladro sono stati ritrovati diversi monili d’oro, risultato di un furto in abitazione. La donna che grazie alle sue urla ha attirato l’attenzione della polizia, ha poi spiegato agli agenti di aver sentito rumori di martello provenire dall’alloggio del suo palazzo e di esser andata con il padre sul posto. Lo spirito di iniziativa le ha permesso di notare i ladri in fuga. Il fermato, un minorenne con diversi precedenti penali, è stato arrestato per furto in abitazione.