13 dicembre 2017
Aggiornato 21:30
Appuntamenti

Eventi a Torino, 8 cose da fare giovedì 7 dicembre

Dagli appuntamenti con il grande spettacolo e la grande musica, alla cultura fino ad arrivare agli eventi natalizi, ecco tutto quello che vi attende in città e che non potete lasciarvi scappare

Torino, 8 cose da fare giovedì 7 dicembre (© Alessandro Cristiano- shutterstock.com)

TORINO – Caparezza al Pala Alpitour, le commedie a teatro, i libri al gusto di cioccolato, i presepi della tradizione. Ecco qualche consiglio per organizzare la vostra serata e per non perdere gli appuntamenti più interessanti.

Caparezza a in tour
A tre anni di distanza da «Museica», Caparezza torna con un nuovo album «Prisoner 709» e un nuovo tour nei palazzetti che è partito a novembre di quest’anno, per fare tappa al Pala Alpitour di Torino proprio il 7 dicembre.

A Teatro
Al Teatro Colosseo, lo spettacolo di Andrea Pucci, «In...Tolleranza Zero» è il nuovo spettacolo in cui il comico, sostenuto musicalmente dalla Zurawski live Band, rende esilarante la fatica del vivere a 50 anni. L'interagire con nuove e incomprensibili mode, nuove tecnologie, l'educazione dei figli e le loro devastanti e dispendiose attività extrascolastiche, rende tutti «intolleranti». Racconterà l'affrontare un mondo dove sono diventati indispensabili strumenti che fino a poco tempo fa erano inutili e ridicoli.

Musica live
Ritorna in Italia il cantautore cult del New Mexico Jaime Michaels, fresco dai roboanti successi ottenuti col suo ultimo disco «Once Upon a Different Time». Al Folk Club dalle 21.30, per l’occasione sarà eccezionalmente accompagnato dal cantante, compositore e produttore discografico Jono Manson e dallo straordinario pianista e fisarmonicista Radoslav Lorkovic. Sul palco sarà anche il polistrumentista Paolo Ercoli, tra i migliori suonatori di dobro in Italia e uno dei più richiesti session man dei vari circuiti folk, bluegrass e country e del cantautorato italiano.

Musica classica
Debutta sul podio dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai il grande direttore d’orchestra italiano Fabio Luisi, protagonista del concerto di giovedì 7 dicembre alle 20.30 all’Auditorium Rai «Arturo Toscanini» di Torino (turno rosso). Già Direttore musicale dell’Opera di Zurigo e Direttore principale dell’Orchestra Sinfonica Nazionale Danese (DNSO), Luisi è stato recentemente nominato Direttore musicale del Maggio Musicale Fiorentino. Vincitore di un «Grammy Award» e dell’«ECHO Klassik», ha ricoperto importanti incarichi con istituzioni come la Metropolitan Opera di New York, l’Orchestra Sinfonica di Vienna, la Staatskapelle di Dresda e l’Orchestra della Mitteldeutscher Rundfunk di Lipsia. Il suo concerto con l’Orchestra Rai si apre con il poema sinfonico Don Juan di Richard Strauss, che dipinge le gesta di un personaggio mitico, profondamente radicato nella cultura Europea: Don Giovanni, il dissoluto dallo spirito inafferrabile. Il programma prosegue con il Concerto n. 20 in re minore KV 466 per pianoforte e orchestra di Wolfgang Amadeus Mozart, completato nel 1785 a Vienna, quando il compositore aveva ventinove anni. A interpretarlo è chiamato il pianista russo Alexander Melnikov, apprezzato dal New York Times per le sue «esecuzioni elettrizzanti ed entusiasmanti». Conosciuto per le scelte musicali spesso inconsuete, Melnikov ha sviluppato sin dal principio della sua carriera un forte interesse per la prassi esecutiva filologica. Nel corso di questa stagione Fabio Luisi tornerà un’altra volta sul podio dell’Orchestra Rai: venerdì 15 giugno 2018 nell’ambito del Festival di Primavera «Rossini e dintorni», con un programma che omaggia il grande compositore pesarese nel 150esimo anniversario della scomparsa. Il settimo concerto di stagione invece è replicato all'Auditorium Rai di Torino sabato 9 alle 20, sarà registrato e trasmesso su Radio3 Rai in data da destinarsi.

Concerti
Gli «Amari» arrivano dal vivo a Spazio 211 per presentare il nuovo album, «Polverone». La polvere copre tutto, copre le cose che ci circondano, i libri letti e mai più riaperti, i dischi, le chitarre che non suoniamo più. La polvere ci da l’illusione di mantenere tutto inalterato, a volte, persino le consuetudini ed i rapporti umani. La polvere congela il tempo e per fare ciò bisogna che tutto rimanga immobile. Ma basta poco, basta una semplice folata d’aria improvvisa e si alza il «Polverone». E nel suo manifestarsi cambiano tutte le regole del gioco; è un momento di rottura, il risultato di un grande movimento. Con «Polverone» gli «Amari» si focalizzano su questo brusco cambiamento di stato usandolo come un filtro per metabolizzare le piccole rivoluzioni esistenziali che hanno condizionato le loro vite negli ultimi 4 anni di silenzio dall’ultimo album «Kilometri».

Spettacolo
Al Teatro Erba, lo spettacolo «Nudi e crudi» con Maria Amelia Monti. «Tempi perfetti e ritmo travolgente». «Nudi e crudi» è una commedia spumeggiante, piena di umorismo e ironia che sa fare un ritratto impietoso e indimenticabile della vita di una coppia di mezza età. Che succederebbe se, tornando a casa dopo una serata a teatro, trovaste il vostro appartamento completamente vuoto, svaligiato da ladri che non hanno lasciato né un interruttore, né un rubinetto, né la moquette? Ai signori Ransome - due impeccabili coniugi inglesi- capita proprio questo e la loro vita tranquilla e ripetitiva viene completamente sconvolta. Però la reazione dei due è diversa: lui si incupisce e si arrabbia sempre più, lei prova un senso di sollievo e quasi di liberazione. E mentre il gioco dei caratteri, esasperato da visite inattese, diventa sempre più esilarante, il mistero del furto trova un’imprevista soluzione.

Libri e cioccolato
Al Circolo dei lettori alle 18, la presentazione de «L’ingrediente della felicità». Tempo di festa, i dolci abbondano. Per liberarsi dai sensi di colpa, seguiamo Clara e Gigi Padovani, autori di «L’ingrediente della felicità» (Centauria), nel mondo del cioccolato, fra aneddoti, personaggi, citazioni letterarie e studi scientifici secondo cui il cacao fa bene al cuore e alla circolazione. Con Guido Castagna, cioccolatiere bean to bar, letture e musica di Alice Bertocchi e Francesco Mei. A seguire, degustazione di cioccolato e vino.

Il Presepe meccanico
Dalle 14.30 alle 19.30 presso la Chiesa della Santissima Annunziata, (via Po 45), in occasione della ricorrenza dei 90 anni dall’inaugurazione del presepio meccanico dell’Annunziata, sarà predisposto uno speciale annullo filatelico. Fino al 7 gennaio sabato e festivi, dalle 10.30 alle 19.30; feriali, dalle 14.30 alle 19.30.