13 dicembre 2017
Aggiornato 21:30
Quartiere Vallette

Lasciato dalla compagna picchia un autista di Gtt, arrestato con difficoltà dalla polizia

L’autista è stato preso calci e pugni ed è stato giudicato guaribile in dieci giorni. L’uomo, scappato dopo l’aggressione, è stato arrestato sotto casa della ex compagna

Autista picchiato nel quartiere Vallette (© )

TORINO - Grave aggressione e minacce pochi giorni fa nel quartiere Vallette. Un uomo di 42 anni, che si trovava a bordo dell’auto dell’ex fidanzata con cui aveva avuto una relazione di due anni, dopo un brutto litigio ha fatto scendere la donna dalla sua vettura, una Fiat 500, e se ne è impossessato. Guidando in modo folle poco dopo si è schiantato contro un autobus della linea 29 fermo alla fermata «Glicini». Sentito il botto, l’autista è sceso dal mezzo pubblico ma, invece che trovarsi davanti una persona ferita o scossa, si è visto insultare dal quarantaduenne e all’improvviso aggredire con calci e pugni, fino a cadere rovinosamente a terra. L’aggressore è così salito nuovamente in auto per darsi alla fuga.

LA TARGA - Nonostante le botte appena prese, l’autista dell’autobus è riuscito ad annotarsi la targa della Fiat 500 mentre questa si allontanava. Segnalato il tutto alla polizia, gli agenti si sono messi alla ricerca della proprietaria, individuata proprio grazie alla targa. La donna si era rifugiata a casa della figlia, poco distante. Quando i poliziotti sono giunti sul posto, sotto l’appartamento hanno trovato anche l’uomo che, a tutti i costi, voleva salire in casa per parlare con la ex. A nulla sono valsi i tentativi degli agenti di calmarlo, ha provato in tutti i modi a entrare nell’alloggio. Non ha desistito nemmeno quando è stato ammanettato, anzi ha iniziato a minacciare di morte la donna e la sua famiglia.

AUTISTA - L’autista di Gtt si è recato al pronto soccorso e i medici gli hanno accertato contusione cranica e al volto per una prognosi di dieci giorni. Lo stesso ha sporto denuncia per quanto successo al Commissariato Madonna di Campagna.