13 dicembre 2017
Aggiornato 21:30
Trenitalia e Gtt

Disagi quotidiani con i treni, questa mattina nuovi ritardi per due passaggi a livello guasti

Due treni sono anche stati soppressi a causa dei problemi. Tra i convogli che ne hanno risentito anche due Frecciarossa diretti a Roma e Venezia. “E’ una situazione inaccettabile”, ha detto l’assessore Balocco

Ritardi per i Frecciarossa diretti a Roma e Venezia (© ANSA)

TORINO - «E’ una situazione inaccettabile». Parole dure dette dall’assessore regionale ai Trasporti Francesco Balocco dopo l’ennesimo disagio per i pendolari che questa mattina hanno visto nuovi ritardi e cancellazioni di treni a causa del guasto di due passaggi a livello. Oltre che sulla linea Alba-Bra, hanno patito i passeggeri che avrebbero dovuto viaggiare tra Trofarello e Chieri e quelli che avevano il biglietto per i Frecciarossa diretti a Roma (alle 8) e a Venezia (alle 8.20). «Stanno per partire importanti investimenti sull’infrastruttura ed altri sono già in corso», ha aggiunto Balocco, «ma nell’immediato è urgente ridare credibilità ad un servizio che a questi livelli non può più essere tollerato».

RITARDI - In totale questa mattina quindici treni hanno subito cancellazioni o ritardi sensibili. Tra Chieri e Trofarello in particolare due treni sono stati soppressi e altri due hanno ritardato da cinque a venti minuti. I tecnici di Trenitalia si sono messi subito al lavoro per risolvere i guasti, ma ciò non è bastato a evitare le polemiche di chi, ormai quasi quotidianamente, deve fare i conti i disagi provocati dai trasporti su rotaie.

SETTIMO TORINESE - Solo ieri mattina si era assistito all’ultimo problema vicino la stazione di Settimo Torinese. Il guasto a uno scambio sulla linea Torino-Novara aveva causato un’ora e mezza di ritardi e soppressioni che coinvolgendo 14 treni e costringendo ad alternare la circolazione tra Torino Stura e Settimo.