13 dicembre 2017
Aggiornato 15:41
Leinì

Morto Pasquale Di Stasio, l’inventore degli zaini «Seven» che portò Leinì alla conquista del mondo

L’azienda è nata nel 1973 ed era nota come “Euroborse”, poi dal 1981 divenne “Seven” come i figli del suo inventore Pasquale Di Stasio. L’imprenditore si è spento a 89 anni

Morto Pasquale Di Stasio (© )

LEINI’ - Pasquale Di Stasio è morto nella notte all’età di 89 anni. Il suo nome è probabilmente sconosciuto ai più, ma le sue invenzioni sono conosciute in tutto il mondo. Nel 1973 a Leinì aveva infatti fondato la ditta «Euroborse» che, otto anni più tardi, ha cambiato il nome in «Seven», il notissimo marchio produttore di zaini e trolley per la scuola.

SEVEN - «Seven» come i suoi sette figli, cinque dei quali oggi sono a capo dell’azienda che continua ad avere la sede principale a Leinì, in strada Fornacino. E con il passare degli anni gli investimenti sono cresciuti. Nel 2006 è arrivata l’acquisizione di «Invicta», marchio comprato per 30 milioni di euro dalla «Diadora». Il futuro pare ancora roseo per la società, anche grazie, dicono in molti, al saperci fare di Pasquale Di Stasio, al suo sapersi modernizzare con trolley, zaini sempre innovativi e al suo saper tenere unita la propria famiglia che oggi è a capo di tutto.