13 dicembre 2017
Aggiornato 21:30
Ponte dell'Immacolata

Ponte dell’Immacolata da record, Torino tra le mete preferite: prenotato il 95% degli alberghi

Non solo offerte culturali, ma anche il big match tra Juventus e Inter e l’apertura della stagione sciistica tra i fattori che attireranno migliaia di turisti. Felice la presidente Ascom Maria Luisa Coppa

Boom di turisti per l'Immacolata (© )

TORINO - In attesa del Natale e del Capodanno, le due feste maggiormente prese d’assalto dai turisti a detta di Federalberghi, si fanno le prove generali con il ponte dell’Immacolata. Gli alberghi cittadini sono prenotati quasi tutti, si parla di una percentuale vicina al 95, con un aumento del 10% dovuto anche alla partita tra Juventus e Inter di sabato sera e all’apertura della stagione sciistica. Sorridente Maria Luisa Coppa, presidente Ascom Torino e provincia e vicepresidente nazionale Confcommercio Imprese per l'Italia, che ha commentato: «Dopo un novembre altalenante, l'offerta culturale museale torinese e i grandi eventi sportivi sembrano premiare Torino e il suo territorio, in questo fine settimana dell'Immacolata».

ANTICIPATO IL 2018 - La presidente Ascom è tanto felice di come siano andate le prenotazioni per il ponte dell’Immacolata quanto speranzosa che il trend continui anche nel 2018: «Queste possono essere buone premesse per gli acquisti natalizi e per i primi mesi del 2018. Torino è, e deve rimanere la città dei grandi eventi». Per Maria Luisa Coppa lo sport e i grandi musei possono continuare a svolgere un ruolo di sicuro richiamo, «ma è importante che l'offerta turistica sappia innovarsi e proporre nuovi slanci a una città che ha trovato in questo settore uno dei maggiori elementi di crescita e sviluppo».