10 dicembre 2018
Aggiornato 16:30

«Mi licenzio» e impazzisce: cuoco accoltella titolari con un grosso coltello da sushi

L’uomo, un 27enne cinese, è stato arrestato per tentato omicidio dai carabinieri: feriti i 2 titolari
L'aggressore è stato arrestato per tentato omicidio
L'aggressore è stato arrestato per tentato omicidio ()

PINEROLO - Ore di follia la scorsa notte all’intervallo «Do eat sushi restaurant» di via Des Geneys di Pinerolo. Il cuoco del locale, un cittadino cinese di 27 anni, ha accoltellato con un coltello da sushi i due titolari dopo un acceso diverbio. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri, mentre i due titolari sono stati portati all’ospedale di Pinerolo: le loro condizioni non sono gravi.

L’AGGRESSIONE - Stando a una prima ricostruzione, il cuoco ha avuto un duro litigio con i titolari. Il motivo? Voleva lasciare il posto di lavoro, licenziandosi senza alcun preavviso. Durante il diverbio, il 27enne ha perso la testa e dopo aver afferrato un grosso coltello da sushi si è scagliato contro i due titolari, cercando di colpirli al petto. La prontezza di riflessi di quest’ultimi ha consentito di evitare i fendenti potenzialmente mortali, ma diverse coltellate hanno colpito le braccia delle vittime dell’aggressione armata. Il cuoco cinese attualmente si trova nel carcere Lorusso Cutugno di Torino: dovrà rispondere dell’accusa di tentato omicidio.