11 dicembre 2018
Aggiornato 10:00

Tradito dal pantalone maculato, in arresto un ragazzo di 24 anni in corso Giulio Cesare

Con un complice aveva scassinato un'auto e rubato all'interno di questa. Una donna ha notato tutto e denunciato alla polizia
Marocchino arrestato per furto aggravato
Marocchino arrestato per furto aggravato ()

TORINO - Tradito dal pantalone maculato. Un ragazzo marocchino di 24 anni è stato arrestato dalla polizia di Stato n corso Giulio Cesare dopo che una donna aveva denunciato quanto visto poco prima in via Pavia. Il giovane, insieme a un complice, aveva compiuto un furto all’interno di una vettura parcheggiata: i due prima avevano frantumato un vetro dell’auto e poi, di fretta, avevano preso tutto ciò che riuscivano in poco tempo. La donna aveva visto tutto e notato il colore particolare dei pantaloni del ventiquattrenne, oltre che un altro particolare, cioè la mano sanguinante di quest’ultimo.

ARRESTATI - Quando i due si sono allontanati da via Pavia, abbandonando per strada parte di ciò che avevano rubato nella vettura, la donna ha denunciato tutto alla polizia fornendo una dettagliata descrizione. Gli agenti si sono messi alla ricerca dell’uomo ispezionando la zona e, giunti in corso Giulio Cesare, hanno trovato lo straniero. Nelle tasche è stato rinvenuto uno smartphone di ultima generazione risultato rubato. Questo è stato restituito al legittimo proprietario. Il marocchino è stato denunciato per ricettazione e arrestato per furto aggravato.