17 dicembre 2018
Aggiornato 07:30

La farmacie più belle di Torino, un tuffo nelle botteghe del passato

Passeggiando per la città ci siamo imbattuti in alcune antiche botteghe. Da via Garibaldi a via della Rocca: le più belle farmacie di Torino
Farmacia Bosio
Farmacia Bosio (Torino Panoramica)

TORINO - Se pensiamo a una farmacia, la prima immagine che ci viene alla mente è quella della classica croce verde che, se accesa, segnala l'apertura del negozio, un bancone e la linea rossa che delimita lo spazio tra un cliente e l'altro (per la privacy). Una volta certo non era così. Basta passare di fronte alla Farmacia Bosio di via Garibaldi per rendersene immediatamente conto: il fondale scenografico e un architettura di disegno eclettico, con alcuni spunti liberty, ci catapultano indietro nel tempo. Fondata nel 1715, secondo la data riportata nel fregio della vetrina, la Farmacia al civico 24 cattura l'attenzione dei passanti del centro cittadino proprio per l'alone di storia che emana. Ai lati dell'ingresso principale dell'attività commerciale si vedono due statue, quella di sinistra raffigurante il medico greco Galeno e quella di destra i simboli più iconici del mondo farmaceutico. Non meno suggestivo l'interno del negozio, caratterizzato da arredi del primo Novecento e decorazioni floreali incise sul legno.

FARMACIA - Non meno suggestiva appare per i torinesi la Farmacia Almasio di piazza Statuto, fondata nel 1868, poco dopo l'ultimazione della piazza stessa. L'interesse per questo luogo deriva dal suo forte valore documentario: l'arredo in particolar modo fa fare alla mente un balzo in un'altra epoca. Le scaffalature in legno ricoprono l'interno del negozio e il bancone semicircolare in legno e marmo di Carrara domina la farmacia. Sono conservati inoltre strumenti e suppellettili, tra i quali un mortaio, la pilloliera a coccodrillo e alcuni vasi del corredo originario della farmacia. 

STORIA - Torino è ricca di questi luoghi pieni di fascino e storia. Citiamo ancora la farmacia di corso Vinzaglio con i suoi raffinati vetri policromi o quella in via della Rocca, con la sua elegantissima facciata in marmo bianco venato. La farmacia di via Saluzzo poi, con i suoi particolarissimi fregi e portainsegna e la lista potrebbe continuare a lungo, passando di strada in strada in varie zone della città. La visita di queste antiche botteghe è un'occasione unica per percepire, ancora oggi, l'atmosfera di una Torino che non c'è più.