16 ottobre 2018
Aggiornato 04:00

Roberta Rudà è la prima presidente donna dell’Associazione Italiana di Neuro-Oncologia

Dopo aver ottenuto straordinari risultati con il suo lavoro, la dottoressa Roberta Rudà è stata eletta presidente. Saitta: «Complimenti»
Roberta Rudà, neo presidente dell’Associazione Italiana di Neuro-Oncologia
Roberta Rudà, neo presidente dell’Associazione Italiana di Neuro-Oncologia ()

TORINO - Per la prima volta l’Associazione Italiana di Neuro-Oncologia avrà un presidente donna: si tratta di Roberta Rudà, già responsabile del Gruppo Interdisciplinare Cure Neuro-Oncologico della Città della Salute e della Scienza che della Rete Oncologica piemontese.

CHI E’ ROBERTA RUDA’ - La dottoressa Rudà è stata eletta al recente Congresso Nazionale di Trento quale nuova Presidente dell'Associazione Italiana di Neuro-Oncologia per il prossimo quadriennio. Si tratta della prima donna a distanza di 20 anni dalla nascita dell'Associazione. Questo è un grande riconoscimento dell’attività di tutto il Gruppo. La dottoressa Rudà è una neurologa ed ha coordinato una Task Force Europea che ha redatto le Linee Guida sui Tumori Ependimali (nell’ambito dell’EURACAN), pubblicate sulla prestigiosa rivista scientifica americana Neuro-Oncology, che è la principale nel settore. 

I COMPLIMENTI DI SAITTA - «Complimenti alla dottoressa Roberta Rudà, responsabile del gruppo interdisciplinare delle cure neuro-oncologiche della AOU Città della Salute e della Scienza di Torino e della Rete Oncologica di Piemonte e Valle d'Aosta: è stata eletta nuova presidente dell'Associazione Italiana di neuro-oncologia per il prossimo quadriennio ed è la prima donna a guidare questa rete nazionale. Un meritato riconoscimento al suo impegno ed alla sua riconosciuta professionalità, un altro tassello importante per la sanità piemontese» è il commento dell’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta.