16 ottobre 2018
Aggiornato 03:30

Dietrofront, Zoom non aprirą a Torino: quale futuro per parco Michelotti?

Zoom rinuncia al progetto: «Sono venuti meno i presupposti». Esulta il M5S: «Con noi mai uno zoo, parco Michelotti mai ai privati»
Il parco Michelotti, in riva al fiume Po
Il parco Michelotti, in riva al fiume Po (ANSA)

TORINO - Zoom non aprirà a Parco Michelotti. E' un dietrofront improvviso, ma non del tutto inaspettato quello arrivato ieri sera: Zoom, in accordo con l'amministrazione, ha fatto un passo indietro e ha deciso di rinunciare al progetto che avrebbe portato alla creazione di un parco tematico con ambientazioni esotiche all'interno dell'area dell'ex parco Michelotti. «Ci sono state difficoltà insormontabili, sono venuti meno i presupposti» ha ammesso Gian Luigi Casetta, a.d. di Zoom. Esulta il M5S: «Parco Michelotti non sarà mai dato ai privati, non vedrà mai lo sfruttamento animale al suo interno, questo finché il M5S sarà al governo della città».

I MOTIVI - La differente posizione tra l'amministrazione e la società di Cumiana hanno portato a un deciso e irrevocabile passo indietro: stando alle indiscrezioni, vista la valutazione dell'impatto ambientale fatta dal Comune, Zoom si sarebbe trovata a spendere cifre più esose del previsto per ottenere il via libera alla costruzione del parco. Insomma, motivi economici nati da uno scontro tra due idee e filosofie ben differenti. Influente anche l'ostracismo perpetrato dalle tante associazioni animaliste, che da anni si battono contro l'arrivo di Zoom in città. 

IL FUTURO - Cosa accadrà ora a quella zona dimenticata da tutti? Quale futuro dunque per il parco, attualmente in stato di abbandono? A fare chiarezza è l'assessore all'Ambiente Alberto Unia: «L'amministrazione comunale ritiene necessario riaprire una nuova fase di progettazione con la partecipazione dei cittadini nella definizione d'uso dell'area». Saranno quindi i cittadini a decidere il futuro dell'area, oggi simbolo del degrado. I rumors parlano della realizzazione di un'area verde, ovviamente pubblica, che riservi spazio ai bambini grazie a una serie di giochi, scivoli e altalene.

Il degrado attuale di parco Michelotti

Il degrado attuale di parco Michelotti (© ANSA)