16 ottobre 2018
Aggiornato 04:00

Controlli antidroga alla stazioni della metropolitana: segnalati 90 soggetti

La Guardia di Finanza ha effettuato controlli anche alla stazione dei pullman di corso Vittorio e alle stazioni ferroviarie di Torino
90 le persone segnalate, 5 quelle denunciate
90 le persone segnalate, 5 quelle denunciate (Guardia di Finanza)

TORINO - Hashish, marijuana, cocaina ed eroina: la droga viaggia in metropolitana, in treno e addirittura in bus. E’ per questo che negli ultimi giorni la Guardia di Finanza di Torino ha effettuato una serie di interventi presso il terminal degli autobus di corso Vittorio Emanuele, le stazioni ferroviarie di Torino e anche quelle della metropolitana «Porta Nuova», «Porta Susa», «Lingotto», «Marconi» e «Carducci»

I CONTROLLI - Centinaia le persone controllate all’interno o all’esterno degli impianti dalle unità cinofile: una novantina di soggetti sono stati segnalati quali assuntori di sostanze stupefacenti: per loro verrà predisposto un programma apposito di recupero. 5 le persone denunciate alla Procura della Repubblica di Torino per detenzione ai fini di spaccio. La droga sequestrata? Oltre mezzo chilogrammo. I controlli della Guardia di Finanza di Torino nelle aree sensibili, quali Terminal degli autobus, stazioni ferroviarie e della metropolitana, scaturiti anche a seguito delle numerose segnalazioni giunte al numero di pubblica utilità «117», si inseriscono nel quadro della costante azione di controllo del territorio, svolta nei principali punti di aggregazione della città, finalizzata a tenere alto il livello di attenzione sulla diffusione e sul consumo di droghe.