15 dicembre 2018
Aggiornato 16:30

Inseguimento senza esclusione di colpi in corso Maroncelli: feriti 3 agenti 

Le persone tratte in arresto per furto aggravato, danneggiamento, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni sono: Ionut Oancea e  Gheorghe Stoica

TORINO - Erano circa le 2 di notte quando gli agenti della Squadra Mobile hanno deciso di controllare un’Audi A6 SW di colore nero, con due persone a bordo, che circolava in modo sospetto tra le vie del quartiere San Paolo. Quando però il personale della Polizia di Stato si è avvicinato all’auto, questa è ripartita cercando di scappare. Il conducente, malgrado la reiterata intimazione a fermarsi, ha proseguito la sua fuga mettendo in pericolo l’incolumità dei numerosi automobilisti in transito e, per assicurarsi la salvezza, in Via Monginevro, ha speronato volontariamente una Volante ferendo uno degli agenti a bordo.

INSEGUIMENTO - Due ore dopo, l’Audi A6 è stata avvistata in corso Maroncelli, mentre si allontanava in direzione di corso Unità d’Italia. Anche in questo caso, gli agenti della Polizia Stato hanno intimato al conducente di fermarsi, ma il malvivente ancora una volta ha accelerato nel tentativo di fuggire. La Volante allora ha affiancato l’Audi sulla destra, seguita a breve distanza da una seconda pattuglia. A questo punto, il conducente dell’Audi, ormai accerchiato ha iniziato a urtare volontariamente la vettura della Polizia che la affiancava sulla destra, mandandola fuori strada per poi compiere una pericolosissima inversione a U su corso Maroncelli. Proprio in virtù di questa manovra azzardata, l’Audi si è scontrata violentemente con la Volante che la stava tallonando e, a causa dell’urto, si è schiantata contro un palo dell’illuminazione pubblica ubicato sullo spartitraffico che divide le due carreggiate di Corso Maroncelli.

ARRESTO - Le persone tratte in arresto per furto aggravato, danneggiamento, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni sono: Ionut Oancea e  Gheorghe Stoica, entrambi residenti a Moncalieri (TO). Il primo inoltre, risultava destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino, per la pena di 1 anno di reclusione per ricettazione, nonché di un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal Tribunale di Cuneo. All’interno dell’Audi A6 protagonista del folle inseguimento sono stati rinvenuti numerosi capi d’abbigliamento griffati per un ingente valore (oltre 22000 €), provento di un furto con spaccata effettuato nella stessa notte ai danni di un negozio di abbigliamento di Druento (TO). La refurtiva, dopo essere stata repertata, è stata restituita ai proprietari del negozio. La successiva attività investigativa ha consentito anche di appurare che l’Audi A6 era stata rubata il giorno prima presso una carrozzeria di San Benigno Canavese. A seguito delle lesioni riportate durante i due inseguimenti, 3 operatori della Polizia di Stato, hanno dovuto ricorrere alle cure mediche ospedaliere con prognosi comprese fra i tre e i dieci giorni.