22 ottobre 2018
Aggiornato 08:00

Ragazzina fa cadere una candela, scoppia un incendio a Rivoli: sei intossicati in ospedale

Sabato sera, intorno alle 20, è scoppiato un incendio in viale dei Partigiani 83. In ospedale è finita la famiglia (mamma, papà e tre figli) e un poliziotto
Intervento dei pompieri a Rivoli
Intervento dei pompieri a Rivoli (Vigili del Fuoco)

RIVOLI - Fine settimana tutt’altro che tranquillo per diverse persone residenti in viale Partigiani a Rivoli. Una candela fatta cadere da una ragazzina, questa è l’ipotesi più vagliata, ha dato il via a un incendio che, partito da un appartamento al quarto piano del civico numero 83, si è propagato tanto da dover far intervenire due squadre dei vigili del fuoco.

SEI INTOSSICATI - Con i pompieri sul posto, poco dopo le ore 20 di sabato 16 dicembre, sono giunti anche gli agenti del Commissariato di Rivoli. Nel corso dei lavori di spegnimento e messa in sicurezza delle persone presenti nello stabile, un poliziotto è rimasto lievemente intossicato e trasportato in ospedale. Con lui, leggermente più gravi ma non in condizioni preoccupanti, sono stati medicati anche un uomo di 51 anni, la moglie di 47 e i tre figli di 9, 11 e 17 anni. Tutti e sei sono già stati dimessi. Il rogo ha anche danneggiato uno dei balconi dell’alloggio e la stanza in cui era caduta la candela.