21 ottobre 2018
Aggiornato 13:30

Maleducazione a Torino: il bike sharing torna nel mirino dei vandali

Trovandoci nei pressi di Porta Palazzo, domenica 17 dicembre, siamo incappati in un altro episodio di cattivo uso del servizio del servizio di bike sharing
GobeeBike
GobeeBike (Diario di Torino)

TORINO - Perchè parcheggiare la bicicletta in maniera civile, rispettando il bene comune, mostrando buon senso ed educazione quando si può capovolgerla e abbandonarla semplicemente per strada? Questo apparentemente il pensiero di alcune persone che hanno deciso di capovolgere le biciclette del bike sharing free floating posteggiate in strada nel quartiere di Porta Palazzo. Passeggiando per la città è impossibile non notare le bici verdi, arancioni e rosse che hanno, letteralmente ,invaso le nostre strada. Altrettanto comune però è imbattersi in episodi di maleducazione di questo genere, fin anche di vandalismo, ai danni del bike sharing libero.

BIKE SHARING - Trovandoci nei pressi di Porta Palazzo, domenica 17 dicembre, siamo incappati in un altro episodio di cattivo uso del servizio di biciclette condivise. Alcuni mezzi a due ruote (GobeeBike e Obike) erano stati parcheggiati al contrario. Per gioco? Per Vandalismo? Il motivo non chiaro. Quel che è certo è che non siamo nuovi a vedere le biciclette maltrattate a questo modo. Solo pochi giorni fa infatti tre bici erano state trovate dal presidente di Circoscrizione IV Claudio Cerrato in fondo alla Dora. Alla fine di novembre alcune erano state manomesse e altre ancora erano finite a bagno nel Po. Segnalando questo ennesimo episodio di vandalismo e maleducazione ci auguriamo di vedere sempre più biciclette utilizzate nel modo corretto.