16 ottobre 2018
Aggiornato 03:00

Da Torino a Parigi con 1 kg di eroina: due nigeriane fermate con la droga nello stomaco

Le due ragazze stavano viaggiando su un bus low cost, ma i cani dell'Unità Cinofila hanno fiutato la droga
Gli ovuli ritrovati
Gli ovuli ritrovati (Guardia di Finanza)

TORINO - Da Parigi a Torino in bus, con la droga nello stomaco: ha dell'incredibile quanto scoperto dagli uomini della Guardia di Finanza di Torino presso il traforo del Frejus: i Baschi Verdi, durante il controllo di un bus di una linea low cost che trasportava 50 passeggeri, hanno subito notato due donne nigeriane ma residenti in Sicilia, perché i cani delle unità cinofile continuavano ad abbaiare verso i loro bagagli.

GLI OVULI - Il sospetto si è rivelato fondato:  nei flaconi dello shampoo sono stati rinvenuti 48 ovuli nel bagaglio di una delle due ragazze, una 20enne, mentre nel bagaglio dell'altra ragazza, una 23enne, ne sono stati trovati 45. Trattandosi di ovuli, il sospetto che le ragazze ne avessero altri nelle cavità addominali è stato confermato dagli accertamenti radio diagnostici effettuati presso l’Ospedale Molinette di Torino. Durante le operazioni di identificazione, la ventenne ha evacuato 14 ovuli e la ventiduenne altri 26. Le ragazze sono state tratte in arresto per traffico di sostanze stupefacenti e condotte presso il carcere Lorusso Cutugno di Torino a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Nei giorni successivi, la ventenne ha evacuato ulteriori 16 ovuli per un totale complessivo di 78 ovuli contenenti circa 750 grammi di eroina e la ventiduenne ulteriori 23 ovuli per un totale di 94 ovuli contenenti oltre 1 kg di eroina.