20 ottobre 2018
Aggiornato 23:30

Spacciatori, immigrati irregolari e ubriachi nel locale: chiuso un bar in via Biella

Dopo numerosi controlli, gli agenti del commissariato Dora Vanchiglia hanno notificato al proprietario la sospensione della licenz
I controlli hanno portato alla sospensione della licenza del locale
I controlli hanno portato alla sospensione della licenza del locale (Questura Torino)

TORINO - Spacciatori, ubriachi e immigrati irregolari: è per questo tipo di clientela decisamente «particolare» che il Questore di Torino ha disposto la sospensione della licenza per un bar di via Biella, dietro corso Principe Oddone. A notificare al titolare il provvedimento sono stati gli agenti del Commissariato Dora Vanchiglia. Il bar è stato oggetto di numerosi controlli da parte del commissariato, uno svolto con il personale dell’A.S.L. che ha rilevato ance inadempienze riguardo i profili igienico sanitari.

I CONTROLLI - Il locale è risultato il ritrovo abituale di persone con precedenti di polizia, soprattutto spacciatori della zona di corso Principe Oddone. Nell’ultimo controllo effettuato il 22 dicembre, un cittadino straniero irregolare sul territorio nazionale e con precedenti per spaccio, per sottrarsi al controllo ha opposto resistenza agli agenti, tentando di darsi alla fuga. L’uomo è stato trovato in possesso di numeroso denaro contante. Nell’ottobre 2017, gli agenti erano già intervenuti per una lite, trovando ubriachi e cittadini di nazionalità marocchina con diversi tagli al viso. Uno di loro era stato portato in ospedale.