20 ottobre 2018
Aggiornato 23:00

Affitto troppo caro, il centro perde la storica gastronomia Steffanone di via Maria Vittoria

L'ultimo giorno dell'anno è coinciso anche con l'ultimo giorno di attività della gastronomia. Il futuro passa per le mani di Marco Valente e del locale VaStè
La storica gastronomia di via Maria Vittoria
La storica gastronomia di via Maria Vittoria (Steffanone)

TORINO - «Steffanone dal 1886… 2017 la storia gastronomica della città è passata da noi. Vuoi vedere la continuazione? Vastè Torino continua la tradizione a vanchiglietta in via Lessolo». Così Marco Valente annuncia la fine di una lunga storia d’amore tra la gastronomia Steffanone, nata nel 1886, e via Maria Vittoria, a due passi da piazza Cln. Colpa, ancora una volta, degli affitti esorbitanti del centro cittadino che già qualche mese fa avevano costretto lo storico locale Caval d'Brons di piazza San Carlo a chiudere i battenti.

ULTIMO NATALE - Ufficialmente l’attività in via Maria Vittoria è stata chiusa con la fine dell’anno. Chiunque oggi passeggi per il centro vedrà la gastronomia Steffanone chiusa, una cosa che alcuni rumors avevano anticipato ma che difficilmente si pensava sarebbe potuto diventare realtà. E invece così è stato: quello appena passato è stato l’ultimo Natale della storica gastronomia, anche se non è tutto finito. La palla infatti passa adesso a Marco Valente, il figlio di Luigi e Lidia, coloro che hanno gestito Steffanone per oltre 60 anni, con parte dell’attività che si trasferisce in via Lessona (Vanchiglietta) dove c’è VaStè, gastronomia già avviata da tempo che coniuga un servizio di catering di alto livello.