7 aprile 2020
Aggiornato 23:00
Cronaca

8 Gallery, un centro commerciale abbandonato: la denuncia di Striscia la Notizia

Dal centro commerciale fanno sapere che la situazione è destinata a cambiare: «Lavori completati entro sei mesi»

TORINO - Un anno e mezzo fa lo avevamo definito il «centro commerciale fantasma». 365 giorni fa era stata annunciata una ristrutturazione completa. Eppure oggi l'8 Gallery, il centro commerciale del Lingotto, rimane una struttura con tantissimi problemi all'interno ma soprattutto all'esterno. A denunciare le condizioni di degrado e i numerosi disservizi, questa volta, è Striscia la Notizia.

IL SERVIZIO DI STRISCIA - Luca Galtieri, inviato del celebre programma televisivo, ha svelato le condizioni esterne dell'8 Gallery. Tutti problemi ormai arcinoti ai torinesi: ascensori rotti, scale mobili rotte, tapis roulant fermi, sporcizia e una struttura con pezzi arrugginiti e pericolosi. Entrare dentro il centro commerciale è sempre più un'impresa, soprattutto per le persone anziane o per chi porta la spesa. Come detto, i torinesi si lamentano da tempo, perché queste condizioni persistono da anni nonostante la metropolitana abbia reso l'accesso al centro commerciale più fruibile e immediato.

LAVORI FINITI IN SEI MESI - Da tempo i commercianti avevano chiesto un deciso cambio di rotta, necessario per rilanciare affari che vanno a rilento da tempo. Per questo, nel novembre del 2016 era stata annunciata una rivoluzione decisa. Una sorta di restyling che avrebbe dovuto riportare l'8 Gallery agli antichi splendori. A che punto sono questi lavori? Riccardo Acquaviva, responsabile della comunicazione dell'8 Gallery Lingotto Torino: «Stiamo intervenendo su tutte le zone, in altre i lavori sono già avviati. Tutto verrà sistemato entro sei mesi». Da cronoprogramma, l'8 Gallery dovrebbe essere a posto entro giugno del 2018.