17 gennaio 2020
Aggiornato 15:30
Cronaca

«Il tassista ha abusato di me» ma è tutto inventato: denunciata donna

Il racconto della donna si è rivelato tutto inventato: il tassista fu picchiato dagli amici della falsa vittima

TORINO - Convinse tutti di esser stata abusata sessualmente da un tassista, tanto che i suoi amici organizzarono una spedizione punitiva contro l'uomo. Peccato che le violenze sessuali raccontate dall'ipotetica vittima, fossero tutte inventate.

LA VICENDA - La vicenda risale a sei anni fa ed è tornata agli onori della cronaca ieri, al tribunale di Torino: la donna, un maestra, ha sempre sostenuto di esser stata abusata durante un viaggio in taxi da Caselle. La versione fornita agli investigatori però ha sempre presentato diverse lacune. Per questo motivo, la falsa vittima è stata condanna per calunnia. I due uomini autori della spedizione punitiva, provenienti dalla Valsusa, sono sotto processo per lesioni.