Cronaca | Sestriere

Sestriere, 70enne muore a bordo di un'ambulanza: il racconto dei soccorsi

All'arrivo dell'ambulanza, le condizioni dell'anziana signora erano in via di peggioramento e si sono aggravate durante il tragitto verso l'ospedale di Susa

Anziana signora perde la vita a Sestriere
Anziana signora perde la vita a Sestriere (ANSA)

SESTRIERE - Nella notte tra l'8 e il 9 gennaio la Centrale Operativa del 118 riceve una richiesta di intervento di soccorso sanitario in  via Assietta 2, nella località di Sestriere. A sentirsi male è una signora di 70 anni che, a causa delle avverse condizioni climatiche e di un albero che cadendo ha bloccato la strada che collega Sestriere a Susa, perderà la vita prima di raggiungere l'ospedale. «I tempi erano strettissimi, dovevamo arrivare in ospedale in 15 minuti, tempistica difficile anche con la strada pulita», ha spiegato Florindi, presidente della Croce Rossa di Bardonecchia.

SOCCORSI - Stando a quanto emerso fin ora, pare che la Centrale Operativa del 118 abbia inviato immediatamente a casa della donna un primo mezzo 4x4 dotato di defibrillatore automatico AED (già posizionato a Sestriere in serata a fronte delle previste condizioni metereologiche avverse e delle difficoltà di viabilità). Dopodiché, una volta arrivati sul posto i soccorritori hanno constatato la gravissima situazione clinica della donna e hanno iniziato a praticare le prime manovre sostenendo la respirazione mediante somministrazione di ossigeno e applicando l'AED (che non dava indicazioni di ritmo defibrillabile). Nel frattempo, un'ambulanza medicalizzata stava raggiungendo via Assietta. 

MORTE - All'arrivo dell'ambulanza, le condizioni dell'anziana signora erano in via di peggioramento e si sono aggravate durante il tragitto verso l'ospedale di Susa. La paziente è stata supportata con manovre mediche avanzate per tutto il tempo del trasporto, che è risultato alquanto difficoltoso e complicato dalle avverse condizioni meteorologiche. Per la settantenne, colpita da emoragia cerebrale e da tre arresti cardiaci durante il tragitto, non c'è stato nulla da fare.