20 aprile 2018
Aggiornato 01:00
Vincitore della Lotteria Italia

«Lo Stato si trattiene 120mila euro e prima di 2-3 mesi non vedremo nulla del milione vinto»

Biagio Vigna ha vinto un milione di euro alla Lotteria Italia. Ha provato a depositare il biglietto in banca ma nulla da fare: l'iter è più lungo del previsto

Il vincitore della Lotteria Italia Bigio Vigna (© Facebook)

PINEROLO - Solo una settimana fa stava festeggiando una vincita da far tremare i polsi: un milione di euro alla Lotteria Italia. Non si era fatto problemi a dire al mondo che il biglietto fortunato era il suo, ma oggi, in un’intervista a Repubblica, il vincitore Biagio Vigna di Pinerolo spiega l’iter che c’è dietro una vincita del genere lamentando che nella realtà dei fatti non diventerà (con questa vittoria) un neo milionario, ma che, per colpa delle tasse, intascherà «solamente» 880mila euro e non prima di due o tre mesi. «Per adesso stiamo affrontando solo spese», sottolinea a Repubblica, «oltre 500 euro sono state pagate a un'azienda di trasporto valori per portare il biglietto da Pinerolo a Roma, nella sede di chi ci deve pagare».

«OCCHIO AL BIGLIETTO» - Biagio, che aveva subito regalato il biglietto vincente alla figlia Francesca, pensava che bastasse depositare il tagliando in banca. E invece no, dopo averci provato gli è stato detto che avrebbe dovuto farlo arrivare, o portare direttamente, lui stesso nella capitale. «Stia però attento a non perderlo». Per riuscire ad arrivare a Roma indenne ha quindi dovuto rivolgersi a un istituto di vigilanza privata che ha un’assicurazione che copre anche questo tipo di eventi.

TASSE E ATTESA - Nonostante la felicità per la vincita, quello che ha mandato su tutte le furie Biagio Vigna sono state le due notizie che non conosceva: in primis i soldi che si tratterrà lo Stato sotto forma di tasse, ben il 12% e cioè 120mila euro. E poi c’è l’attesa, quella che servirà prima di intascare il copioso assegno da 880mila euro. «Ci è stato riferito che prima di 2- 3 mesi non vedremo quattrini». In attesa di diventare ricco, Biagio non ha cambiato le sue abitudini: «Continuerò a fare il parcheggiatore nella discoteca Zero Club di Pinerolo. Sabato sera ero lì: ragazzi, che festa. E che sia chiaro, non sono pagato in nero: guadagno pochi euro ma tutto in regola».