Cronaca | Regione Piemonte

Oltre 300 corsi di italiano per stranieri, uno «ius soli in salsa piemontese»?

Il progetto Petrarca vede l’attivazione di oltre 300 corsi di lingua italiana riservati agli stranieri residenti con permessi

Il progetto Petrarca
Il progetto Petrarca (ANSA)

TORINO - Vi parteciperanno soprattutto donne straniere, in Italia ormai da tempo ma spesso isolate all'interno delle loro famiglie e studenti universitari del Politecnico. Si tratta della quinta edizione del progetto Petrarca, che vede l’attivazione di oltre 300 corsi di lingua italiana riservati agli stranieri residenti con permessi, con il coinvolgimento di 3.000 persone e una spesa che supera la somma di 1,2 milioni di euro. 

LINGUA - E’ uno dei passaggi dell’intervento che l’assessora regionale all’Immigrazione ha svolto al convegno sull’inclusione dei nuovi cittadini svoltosi ieri, lunedì il 15 gennaio, nei locali della Cavallerizza Reale di Torino. L’assessora ha poi illustrato brevemente i progetti attivati in Piemonte per l'inclusione dei nuovi cittadin e infine, ha annunciato che il Piemonte si doterà presto di una legge sull’immigrazione, chiarendo che non sarà uno ius soli in salsa piemontese, uno strumento affinché le tante progettualità che in questi anni sono state messe in campo diventino politiche.