19 aprile 2018
Aggiornato 21:00
Comune di Torino

Dopo l'incidente di via De Gasperi il Comune «riaccende» il semaforo, fine della sperimentazione

I due impianti semaforici che sono stati protagonisti di due differenti incidenti nei giorni scorsi saranno riaccesi in 60 giorni

Incidente in corso De Gasperi (© Sanna)

TORINO - A soli due giorni dall'incidente avvenuto in corso De Gasperi angolo via Caboto il Comune di Torino ha preso un importante, quanto necessaria, decisione: riaccendere il semaforo. I due impianti, protagonisti nei giorni scorsi di due differenti scontri (in corso De Gasperi e in via Roma), necessitavano di un intervento di manutenzione straordinaria e, nelle ultime settimane, erano rimasti spenti per verificarne l’effettiva utilità sulla regolazione del traffico. «Al termine del primo mese di sperimentazione, in base alle risultanze del monitoraggio effettuato dal Corpo di Polizia Municipale e delle segnalazioni ricevute dai cittadini, si è deciso di ripristinare il funzionamento dei semafori agli incroci adeguandoli alle disposizioni del nuovo Codice della strada» fanno sapere dal Comune di Torino. Difficile non pensare però che gli incidenti avvenuti nei giorni passati abbiano avuto una qualche incidenza su questa decisione. 

SEMAFORI - A effettuare i lavori sarà IREN Energia S.p.A., gestore per la parte impiantistica del sistema semaforico cittadino. Si prevede che l’intervento per la riattivazione provvisoria degli impianti possa concludersi nell’arco di 60 giorni, mentre per il completo rinnovo tecnologico sarà necessario un periodo supplementare. La decisione mette la parola "fine" al periodo di sperimentazione.