A Torino non c’è limite al vandalismo: bici oBike gettate dal ponte della Pellerina

La società del bike sharing a flusso libero però spiega: «Grazie alla segnalazione invieremo il nostro team di logistica a recuperarle»

Le bici gettate dal ponte
Le bici gettate dal ponte (Giuliano Girelli)

TORINO - Non c’è limite al peggio, è evidente: continuano senza sosta gli atti vandalici verso le bici del bike sharing a flusso libero. Se purtroppo a Torino ci si è ormai abituati a trovare i mezzi di trasporto a due ruote gettati nei posti più disparati, questa volta il parcheggio improvvisato lascia davvero senza parole: alcuni vandali hanno buttato giù dal ponte della Pellerina le bici arancioni di Obike. I mezzi sono rimasti incastrati nella struttura e non sono quindi finiti nella Dora.

SEGNALAZIONE E INTERVENTO - Il ponte, per chi non conoscesse la zona, è quello all’altezza di corso Appio Claudio, all’incrocio con corso Telesio e permette di attraversare la Dora Riparia e di entrare così nel parco. Chi ha gettato le bici in questo modo però non ha fatto i conti con i cittadini più civilizzati e la prontezza di Obike: il signor Giuliano, transitando sul ponte, nota le bici e le fotografa, segnalando su Facebook l’incresciosa situazione proprio a oBike. Il servizio di bike sharing risponde immediatamente: «Grazie per la segnalazione! Potresti fornirci la posizione esatta di questo atto vandalico?». Importante quindi segnalare disservizi, bici abbandonate in luoghi non idonei o vandalizzate: «Abbiamo un team di logistica che si occupa di recuperare le biciclette che sono state segnalate. Vi sono diversi gradi di urgenze e priorità» spiegano da oBike. Insomma, la guerra tra persone civilizzate e vandali (già fermati qualche giorno fa) continua ma la battaglia quotidiana è stata vinta dal bike sharing.

Le bici gettate dal ponte

Le bici gettate dal ponte (© Giuliano Girelli)