23 ottobre 2018
Aggiornato 00:00

Prende a calci un poliziotto per sfuggire all’arresto: preso pusher al Valentino

Identificati altre dieci persone. Le unità cinofile hanno trovato involucri contenenti marijuana sparsi per il parco: due i pusher denunciati, un arrestato

TORINO - Continua senza sosta la lotta di contrasto allo spaccio condotta dalle forze dell’ordine di Torino. Tra venerdì e sabato, la polizia ha fermato e identificato una decina di persone, per sospetta attività di spaccio.

CALCIO AL POLIZIOTTO - Uno dei fermati, in possesso di marijuana, ha provato a sfuggire all’arresto in tutti i modi: quando un poliziotto gli si è avvicinato per un controllo, lo spacciatore lo ha spinto per terra. A quel punto l’agente gli ha afferrato una gamba per non farlo scappare, ma il pusher gli ha tirato un calcio alla mano, procurandogli una frattura scomposta guaribile in sessanta giorni. Nonostante il tentativo di fuga, lo spacciatore, un cittadino del Gambia di 31 anni, è stato fermato e arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate. Al momento del fermo gli agenti hanno ritrovato 13 grammi di marijuana. 

BLITZ AL VALENTINO - L’attività al Valentino ha permesso di fermare e identificare dieci persone circa.  Due cittadini stranieri, entrambi del Gambia, sono stati denunciati poiché trovati in possesso di marijuana. Nella zona del Parco del Valentino, le unità cinofile hanno rinvenuto 9 involucri contenti marijuana per un peso superiore ai 100 grammi, stupefacente poi sequestrato.